04 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Dicembre 2021 alle 17:42:00

Provincia di Taranto

​«Quale futuro per il nido Coccinelle?»​

​ Interrogazione urgente dei consiglieri comunali di Pulsano Gabriella Ficocelli, Sergio Annese, Emiliano D’Amato e Paola Attrotto​


“Quale futuro per il nido Coccinelle?”.

Nella mattinata del 6 luglio scorso il consigliere comunale di
minoranza del gruppo “Pulsano Adesso”, Gabriella Ficocelli,
anche a nome dei consiglieri Sergio Annese, Emiliano D’Amato
e Paola Attrotto ha protocollato, una interrogazione urgente a
risposta orale sul futuro dell’asilo nido comunale Coccinelle.
“Dopo le rassicurazioni del sindaco Francesco Lupoli, durante
il primo Consiglio Comunale, circa la prosecuzione del servizio
del Nido Coccinelle, sorge qualche preoccupazione. L’orario, il
personale e gli utenti del Nido sono stati ridotti -dice Ficocelliil
Nido Coccinelle, lo ricordiamo, ha accolto fino al 30 giugno
scorso, giorno in cui è scaduto il contratto con la cooperativa
che gestisce il servizio, un’utenza di 60 bambini e impiegava una
coordinatrice, quattro ausiliarie e dieci educatrici, in orario che
andava dalle 7 alle 16.

Oggi, nonostante la “soluzione tampone”
di prorogare il servizio per il mese di Luglio, tutto appare ridimensionato.
Nel nido vengono accolti solo 25 bambini fino alle
ore 14.00. Nonostante le difficoltà economiche dell’Ente Comunale,
il Settore Servizi Sociali, da me diretto negli scorsi anni,-
spiega il consigliere Ficocelli- è riuscito a garantire il servizio di
Asilo, anche attraverso la presentazione al Ministero dell’Interno
(Programma Nazionale Servizi di Cura rivolti alla Prima Infanzia)
di un progetto destinatario dei fondi PAC (Piano di Azione
per la Coesione) consentendo di non utilizzare fondi di bilancio
comunale.

Oggi però, i genitori dei bambini che frequentano
il nido e il personale impiegato per il servizio sono fortemente
preoccupati per il futuro del Nido Comunale per il prossimo
anno scolastico 2018/2019 e numerose sono anche le richieste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche