Provincia

Ponte a rischio crollo. “Ci passano i bambini”


CRISPIANO – Urge intervenire prima che accada il malfatto. C’è un’interrogazione che il consigliere del Pdl, Stefano Liuzzi ha protocollato per garantire la sicurezza ai tanti genitori che ogni giorno attraversano il ponte che collega la scuola elementare “Pasquale Mancini” con la scuola media “Francesco Severi”. Le condizioni della struttura sono pietose. Oltre al pericolo di farsi male anche semplicemente appoggiandosi al muro perchè fatiscente e distrutto in più parti, ci sarebbe un evidente pericolo di staticità della struttura. Come mostra la foto che pubblichiamo (ma il consigliere al sindaco Laddomada ne fornisce anche di altre, ndr) il tempo ha corroso la parte tufacea della struttura fino a scoprire del tutto lo scheletro in ferro.

“Premesso che -scrive Liuzzi – la passerella fa da cavalcavia alla linea ferroviaria della Sud Est e che giornalmente viene percorsa da un ingentissimo numero di genitori e studenti che afferiscono a quelle che sono le due più popolose scuole del paese; considerato lo stato di degrado in cui versano i muretti perimetrali e le griglie di sicurezza sovrastanti i muretti, come si evince dalla foto, che potrebbero far temere anche per l’incomunità di chi transita sulla passerella; interrogo l’amministrazione comunale per sapere se è a conoscenza della situazione; se non ritiene opportuno attivare l’ufficio tecnico comunale pera vere una dettagliata relazione tecnica sull’effettiva situazione dei luoghi anche in relazione a possibili rischi; se non ritiene opportuno, comunque, avviare le procedure per un pronto ripristino dei muretti e delle inferiate”. La sicurezza è sicuramente una priorità e nel caso in specie, trattandosi di ragazzi è più che una priorità. All’amministrazione in carica si chiede, pertanto, un tempestivo intervento per garantire a tutti, ma soprattutto ai ragazzi, di poter attraversare quel ponte senza pericoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche