02 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Dicembre 2021 alle 20:15:00

Provincia di Taranto

Bolletta meno cara per chi ha fatto la differenziata


STATTE – Le bollette per la tassa sulla spazzatura (Tarsu) pagata nel 2011 saranno meno salate per 713 cittadini. Stanno infatti per arrivare i primi rimborsi per le famiglie che hanno conferito i rifiuti nell’isola ecologica. Sono a disposizione quasi 17mila euro per premiare l’impegno di chi ha deciso di ascoltare l’appello degli amministratori. “Si tratta delle famiglie che hanno scelto di conferire carta, plastica, vetro, pile esauste o medicine scadute all’isola ecologica del nostro Comune – afferma Vincenzo Chiarelli, assessore all’ecologia e ambiente – Impegno e volumi di conferimento che sono stati trasformati in punteggi che accumulati per tutto il 2011 oggi consentono a quelle famiglie di ricevere un piccolo segno di riconoscimento da parte dell’amministrazione comunale. La formula è di quelle già ampiamente collaudate dal Comune di Statte, con incentivi, premi, sconti o regali per tutta una comunità che debitamente sensibilizzata ha dato prova di civiltà e modernità”.

Così a partire dalle prossime settimane il Comune firmerrà “eco-assegni” in base alla graduatoria stilata per versare quote pari ad un volume del 10% rispetto alla quota globale della raccolta Tarsu effettuata dall’ente per gli stessi utenti. Riceveranno gli assegni 713 dei 1.266 che hanno contribuito alla raccolta differenziata. “Si tratta di performance relative a grandi raccolte – spiega ancora Chiarelli – che testimoniano anche un trend di comportamenti responsabili in continua ascesa nel nostro territorio”. I premi per i primi 13 migliori conferitori saranno consegnati lunedì 26 novembre, alle ore 10.30 nella Biblioteca Civica. Gli altri mandati di pagamento saranno, invece, disponibili in tesoreria apartire dalle prossime settimane. L’elenco completo dei 713 premiati è invece consultabile sull’albo pretorio comunale e sul sito internet www.failadifferenza.it. Nel frattempo continua il programma di raccolta differenziata evoluta su tutto il territorio di Statte. Dinamiche – termina Chiarelli – che stiamo ponendo in atto anche incontrando i cittadini delle singole aree interessate e realizzando anche correttivi e migliorie che spero ci metteranno nella condizione entro la fine dell’anno di raggiungere i livelli di raccolta imposti dagli standard europei e internazionali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche