Provincia

“Esistono progetti per migliorare la viabilità rimasti indiscussi”


MARTINA F. – La rotatoria installata ai primi di ottobre su via Pietro del Tocco torna a far discutere. L’associazione Asterisco fa sapere che esisterebbero dei progetti rimasti indiscussi che, invece, potrebbero migliorare la viabilità nell’intera zona. La storia riguarda l’installazione di alcuni new jersey che, in via sperimentale, sono stati installati su via del Tocco all’incrocio con via dello Stadio per vagliare la soluzione migliore utile a garantire sicurezza e soprattutto la percorribilità di quell’arteria da parte dei mezzi pesanti ed articolati. Prova che si protrae da ormai un mese e mezzo.

“Da diverse settimane – fanno notare dall’associazione Asterisco – il traffico veicolare all’incrocio tra Via dello Stadio e Via Pietro del Tocco è regolato da una rotatoria provvisoria, realizzata in via sperimentale con strutture mobili, al fine di valutarne la realizzazione definitiva. Quell’incrocio rappresenta uno snodo importante della viabilità cittadina. Senza entrare nel merito di quanto sia funzionale quella rotatoria provvisoria, sulla quale sarebbe opportuno aprire una verifica adeguata, l’associazione Asterisco sottopone all’amministrazione comunale l’opportunità di valutare ipotesi differenti da quella prospettata”. Ed è qui che nasce la polemica. L’associazione, in pratica, chiede all’amministrazione di valutare altri progetti che possano meglio accogliere le esigenze dei cittadini e dei commercianti della zona. “Le passate amministrazioni comunali si sono già occupate in passato di riorganizzare la viabilità in quel punto della città – dicono ancora dall’associazione – tanto che alcuni progetti sarebbero già stati depositati, ma mai discussi. Ci risulta che alcuni di essi prevedano anche l’utilizzo di parte dello spiazzo antistante il centro servizi per il tessile, con una riprogettazione più ampia che riguardi l’intera area interessata.È impensabile che di fronte a una così grande disponibilità di spazio ci si riduca a chiedersi se, con la realizzazione di una rotatoria, sia possibile il passaggio agevole dei mezzi pesanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche