02 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Dicembre 2021 alle 20:15:00

Provincia di Taranto

I giovani dell’Udc bocciano il segretario: “Meglio il commissario”


GROTTAGLIE – Il coordinamento giovanile dell’Udc alza la voce e boccia l’operato del segretario cittadino invocando l’arrivo del commissario. La storia nasce a gennaio scorso quando, nel Castello Episcopio, si tenne il congresso cittadino dell’Udc. Un evento che ha segnato la rottura tra le anime del partito. Allora fu recuperato il consigliere Marinelli che precedentemente era uscito dal partito “per vecchie vicende interne che avevano fatto perdere l’assessorato e tre consiglieri comunali”. Da allora il partito è rimasto a bocca asciutta. Un solo consigliere contro i tre usciti vittoriosi dalle urne e nessun assessorato. Idv in vantaggio con tre consiglieri (due dei quali eletti nell’Udc) e due assessori.

Le azioni compiute dal partito non sono bastate a riportare in sella l’Udc ed oggi il vice segretario dei giovani Giuseppe Russo (nella foto) non intende restare ancora a guardare. “Dopo il congresso ed il ritono di Marineli – ricorda – il primo obiettivo della neo-segreteria fu far rientrare Marinelli nelle commissioni consiliari; facemmo l’adesione con “Cattolici per il Sociale” che accolse la richiesta, ma nonostante ci fosse stato un accordo con la maggioranza, si rimangiò la parola aggrappandosi a cavilli burocratici. La segreteria, dal canto suo, non si oppose come avrebbe dovuto e non riuscì a imporsi nei mesi successivi. Altro impegno della segreteria doveva essere quello di rimarcare il fatto che l’assessorato non spettava ai due consiglieri fuoriusciti dal partito e quindi indipendenti ma all’Udc sulla scorta di un accordo elettorale. Non è stato fatto e detto nulla al riguardo. Infine siamo arrivati alla agognata verifica politico-amministrativa. Nei giorni scorsi è uscito sulla stampa che essa sta per concludersi con l’ingresso di Sel. Da quanto ci risulta, però, non è mai partita e non avrà un arrivo perché Sel ha ribadito che l’eventuale ingresso in maggioranza deve passare attraverso l’azzeramento di giunta. Cosa che non verrà fatta e quindi una verifica amministrativa che servirà soltanto a confermare una politica senza programmi. Ad oggi pur essendo il secondo partito della coalizione “Grottaglie Oltre” non abbiamo ancora la nostra rappresentanza in giunta”. Insomma, il gruppo giovanile “non si ritiene soddisfatto da questa segreteria, che risultata alquanto debole e poco incisiva, che non ha saputo imporsi in maniera ferma e decisa. Pertanto nell’interesse del partito che fino ad oggi abbiamo teso a salvaguardare con un senso profondo di responsabilità chiediamo il commissariamento, affinché ci sia un cambio di rotta, e soprattutto una crescita altrimenti l’Udc è destinato perdere di credibilità e consenso popolare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche