30 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Novembre 2021 alle 21:47:00

Provincia di Taranto

Sicurezza a Lizzano. E’ scontro in aula


LIZZANO – La maggioranza boccia la mozione e scoppia la bagarre in consiglio comunale. Venerdì aula incandescente a Palazzo di Città. I gruppi consiliari del Pd, Sel, Progetto Lizzano e Udc abbandonano l’aula dopo un’accesa discussione sulla mozione che rigurdava il problema della sicurezza in città. Nell’ordine del giorno dell’assemblea c’era la mozione che gli stessi gruppi avevano firmato alla luce degli ultimi atti criminosi avvenuti in paese. “La ratio – spiegano in un comunicato stampa – era quella di porre i riflettori su questi temi e di incentivare, soprattutto nei confronti delle nuove generazioni ed attraverso un lavoro radicato nelle scuole, una cultura della legalità, prevedendo così una possibile degenerazione del problema.

Non sono mancate proposte concrete tese alla risoluzione di queste annose problematiche, contenute nella mozione, come ad esempio l’istituzione di una conferenza sulla sicurezza, ma soprattutto di un Osservatorio permanente della legalità e della sicurezza, in grado di coadiuvare e affiancare le forze dell’ordine e la Magistratura. Purtroppo la mozione è stata respinta dalla maggioranza monocolore del Pdl lasciando nello sconcerto più totale l’opposizione, la quale, a sua volta, ha subito abbandonato i lavori del Consiglio Comunale dopo la votazione, a causa di questa scellerata scelta dell’Amministrazione, lesiva dell’immagine della cittadinanza, nei confronti della quale si è dato un segnale negativo, raggiungendo il punto più basso di questi cinque anni di amministrazione della cosa pubblica”. “Ma di cosa o chi ha paura questo Sindaco?” domandano i consiglieri Antonio Leggieri del Pd, Antonio Musciacchio di Sel, Umberto Lanzo di Progetto Lizzano e Vincenzo Quaranta dell’Udc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche