15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Aprile 2021 alle 16:13:34

Provincia

Musica e shopping. Così i commercianti affrontano la crisi


MARTINA F. – Musica, teatro e shopping. Torna per la terza edizione “Aspettando il Natale a… Martina Franca”. Il cartellone di eventi promosso da Confcommercio (nella foto il presidente della delegazione, Roberto Massa), quest’anno si allarga a nuove zone. Oltre ai consueti appuntamenti nel centro storico, gli eventi si svolgeranno anche in viale della Libertà, corso Italia e via Taranto. Nuove aree commercialmente appetibili mirate ad allietare il Natale dei martinesi e non solo, ma anche a cercare di abbattere gli effetti della crisi. Domenica 9, sabato 15 e domenica 16 dicembre, musica e teatro di strada ad animare le vie dello shopping e il centro storico.

“Abbiamo voluto abbinare l’apertura dei negozi a una serie di iniziative – ha spiegato Annalisa Zizzi, delegata Commissione Comunicazione – con il duplice obiettivo di fare marketing territoriale e, nel contempo, regalare alla nostra città momenti di animazione e intrattenimento, totalmente gratuiti, per vivere tutti quanti insieme l’attesa del Natale.” Si parte domenica 9 dalle ore 18.30, con lo spettacolo “Narrazioni in cammino” di e con Giuseppe Ciciriello e Giulio Ferretto che narreranno, in Viale della Libertà e in C.so Messapia, storie della nostra terra, luoghi comuni, modi di dire, strofe antiche di un modo arcaico e personaggi grotteschi tenuti assieme da un filo comune: la marginalità. Alle 19.00 appuntamento in Piazza Plebiscito con il concerto dei WakeUp Gospel Project: undici artisti per un progetto musicale di notevole impatto visivo e dal fortissimo coinvolgimento di pubblico. A seguire, sabato 15 dicembre, dalle ore 20.00, spazio alla musica balcanica dei Kuacezz, quartetto che porterà in giro per le vie di Martina un carico di armonie, melodie, ritmiche e danze tradizionali dell’area del Mediterraneo mescolate al manouche della Camargue e al Jazz Klezmer di Gershwin. Alla stessa ora, una figura bizzarra e poetica si aggirerà per le strade del centro con la sua valigia, indossando uno strano cappello: è Cioppina, in arte Dejanira Dragone, che affascinerà grandi e piccini con gag clownesche, bolle di sapone giganti e momenti di gioco. Si chiude la serata del sabato, alle ore 21.00, in Piazza XX Settembre, con il concerto degli Appia Folk Ensemble che riproporranno, tra musica e danza, le magiche sonorità delle pizziche, tarantelle, tammurriate, ballate e nenie d’amore della nostra tradizione. Ultimo appuntamento domenica 16 alle 18.00 si esibirà Dejanira Dragone con lo spettacolo “Due mani chè una donna”, mentre alle 19.00 la Piazzetta Sant’Eligio sarà inondata dalla carica dell’Orchestra Mancina, band che ripropone in chiave prettamente ska e reggae i grandi successi italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche