Provincia

Ginosa vuole sventolare la 15esima Bandiera Blu


 

GINOSA – Marina di Ginosa punta a far sventolare per la quindicesima volta la Bandiera Blu. Parola del Sindaco, Vito De Palma, che ha sottoscritto la candidatura del Comune.

Una bandiera che certifica le località marine che si sono distinte nella tutela dell’ambiente ed hanno improntato le proprie attività anche ai temi della sostenibilità anche in campo economico.

“La candidatura per la Bandiera Blu 2013 –ha detto De Palma- oltre a rappresentare un elemento di continuità di questa Amministrazione comunale che vuole tutelare l’ambiente anche per costruire una città dell’uomo a misura d’uomo, rappresenta di per se stessa già un grandissimo risultato. Infatti, come molti sapranno, da ora in poi potranno candidarsi all’ottenimento della Bandiera Blu quei comuni che hanno raggiunto la percentuale annua di raccolta differenziata dei rifiuti pari al 15%, mentre negli anni scorsi il limite era fissato al 10%”.

“Questo significa –ha proseguito- che la raccolta differenziata a Ginosa ed a Marina di Ginosa è in costante crescita dopo l’avvio del nuovo servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti”.

 

A settembre il comune di Ginosa ha dato il via al nuovo sistema della raccolta differenziata dei rifiuti in tutto il territorio comunale con il sistema del “porta a porta” spinto. “Dopo l’avvio del nuovo sistema di raccolta – ha detto il Sindaco- e dopo una fase di assestamento, durante la quale i cittadini e gli operatori stessi del servizio hanno avuto modo di abituarsi al nuovo metodo di raccolta, i risultati sulle percentuali della raccolta differenziata non sono tardati ad arrivare. Si è passati da una media annua dell’11,15% del 2011 ad una media del 15,50% del 2012, media riferita ai primi undici mesi del 2012. Ma il risultato più important quello riferito ai primi 13 giorni di dicembre 2012, con una percentuale di raccolta differenziata che sfiora il 60%”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche