21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Aprile 2021 alle 08:05:48


SAN GIORGIO – Iniziano ufficialmente il 2 gennaio prossimo i lavori per la sistemazione della condotta colabrodo che da anni sta alimentando le proteste degli agricoltori sangiorgesi. La condotta che collega il depuratore di Faggiano con il canale d’Aiedda perde in più parti e provoca l’allagamento delle campagne che, in molti casi, ha impedito agli agricoltori di coltivare le proprie terre. Ieri sera l’annuncio in una conferenza stampa. “Era il 2004 – ha ricordato il vicesindaco di Faggiano Ciro Losorbo – quando abbiamo cominciato ad interessarci di questa problematica. Dal 1989 esisteva già il progetto per la sistemazione e nel 1998 furono stanziati i finanziamenti. Ma poi tutto si bloccò”.

Ricorsi e burocrazia hanno allungato i tempi di circa vent’anni. Un anno e mezzo fa la patata bollente è passata nelle mani del sindaco Giorgio Grimaldi. “Prima da consigliere provinciale, poi da sindaco – ha detto ieri sera – mi sono interessato delle difficoltà che lamentavano gli agricoltori della contrada Pozzello, tra la zona industriale di Faggiano e quella di San Giorgio”. Ha scritto al Ministero dell’Agricoltura che ha concesso un nuovo finanziamento da 11,2 milioni di euro. Ed oggi il progetto, riadeguato alle nuove normative, è pronto per dare risposte agli agricoltori. L’ing. Mauro Tardugno, del Consorzio Stornara e Tara, progettista e direttore dei lavori ha spiegato che ci sono da sistemare circa 13 chilometri di condotta. Una parte, quella che va dal canale d’Aiedda (che scarica in Mar Piccolo) alla SS 7 ter (per circa 3 chilometri) sarà completamente rifatta. La restante parte verrà, invece, sistemata. Per la fine del 2014, insomma, non ci saranno più allagamenti. “Gli agricoltori – ha spiegato ancora il sindaco – sapevano di questa soluzione da tempo anche se alcune forze politiche di opposizione continuano a cavalcare questa polemica”. Infine il consigliere provinciale Cosimo Borraccino, ospitato dal sindaco, ha annunciato per la prossima primavera l’avvio dei lavori per la rotatoria all’incrocio tra le strade provinciali 109 e 110, ovvero tra Faggiano, Pulsano, San Giorgio e San Donato già scenario di numerosi incidenti.

M.D.B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche