15 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Provincia

​Sporcaccioni beccati grazie alla fototrappola​

Il monitoraggio del servizio di raccolta dei rifiuti e della prevenzione e repressione dei comportamenti illeciti


CRISPIANO -Nell’ambito del programma di
monitoraggio del servizio di raccolta dei rifiuti
e della prevenzione e repressione dei comportamenti illeciti relativi al loro abbandono, è in corso
a Crispiano, già da qualche settimana, una serie
di controlli della Polizia Locale, in collaborazione
con Serveco.
“Per quanto riguarda la raccolta differenziata,
verranno effettuati controlli a campione per
verificare cheall’interno dei contenitori vi sia
materiale correttamente differenziato e che in
quello dedicato alla frazione di secco residuo
non siano presenti plastica, carta, alluminio,
vetro e materiale organico.” fa sapere l’assessore
all’ambiente, Alessandro Saracino. L’assessore ai
Tributi ed alla Polizia Locale, Marco Gabellone,
inoltre, aggiunge che, in caso di violazioni, verràavviata un’istruttoria che potrebbe concludersi
con sanzioni per il trasgressore.
“Questo tipo di controllo dovrebbe consentire di
aumentare la percentuale di raccolta differenziata
e di ridurre il conferimento in discarica della
frazione di secco residuo, con benefici economici
per l’Ente e per la salute dei cittadini.” Per quanto
riguarda, invece, il fenomeno dell’abbandono
dei rifiuti sul suolo pubblico, sempre l’assessore
Gabellone, comunica che la Polizia Locale è
stata dotata di due fototrappole e ciò consentirà
di fotografare, filmare e sanzionare gli incivili.
Inoltre, a seguito dell’attività di perlustrazione
del territorio e delle segnalazioni dei cittadini,
sono stati individuati e sanzionati i responsabili dell’abbandono di rifiuti, non ultimo quello relativo alla strada provinciale che collega il centro abitato di Crispiano alla frazione di San
Simone. “Continueremo ad assicurare la massima attenzione alla cura
dell’ambiente ed invitiamo i cittadini adifferenziare correttamente
i rifiuti ed a collaborare nella segnalazione ed individuazione degli
incivili chesporcano e deturpano il nostro territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche