19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 15:35:44

Provincia

Eolico a Manduria. Punzi batte i pugni


MANDURIA – Stamattina il presidente della commissione paesaggistica del Comune ha spiegato le ragioni per cui al parere negativo per l’installazione di cinque torri nella contrada Giustiniani ne è seguito uno positivo. Ma per Punzi non basta. E’ stato lui stamattina a chiedere la convocazione in commissione ambiente della Provincia del presidente che è intervenuto anche in rappresentanza dei sindaci di Avetrane e di Erchie. La questione riguarda globalmente l’installazione sul territorio del versante orientale ionica di circa 120 torri eoliche. Le prime cinque, quelle di cui ha riferito il presidente della commissione paesaggistica, sono già alla fase autorizzative.

Per le altre domani in Regione è prevista la conferenza di servizi. “Le cinque torri per un totale di circa 10 megavatt da installare in contrada Giustiniani – spiega il consigliere Punzi – hanno avuto un iter contorto perchè se dapprima la commissione paesaggistica ha espresso un parere tecnico non favorevole, poi si è ricreduta davanti alle controdeduzioni che ha presentato la società interessata”. In pratica il parere negativo era giustificato dalla presenza di una collina che avrebbe creato un impatto visivo dal mare delle torri. “Quella collina non esiste” avrebbero ribattuto i gestori dell’impianto attribuendone la presenza ad un errore cartografico. Verificatolo, la commissione ha dovuto quindi dire sì al progetto. “Quello che maggiormente ci preoccupata è l’effetto cumulativo – insiste Punzi – perchè a quelle torri ne potrebbero essere aggiunte altre. Tutto in uno stesso territorio. La questione va assolutamente approfondita e come Provincia continueremo a chiedere alla Regione una maggiore attenzione al nostro territorio”. Contro i progetti anche Legambiente e un gruppo di commercialisti ed avvocati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche