05 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 05 Dicembre 2021 alle 10:57:00

Provincia di Taranto

L’idea del Comune di Grottaglie: intorno alla pira il flash mob di solidarietà


GROTTAGLIE – “Se ci sei fammi un segno” e “Diamo voce al silenzio” sono i titoli delle due iniziative pernsate dal Comune di Grottaglie, in occasione dei festeggiamenti per il patrono San Ciro. Previsto infatti per mercoledì un grande ed emozionante appuntamento a Grottaglie, in concomitanza con uno dei momenti più partecipati della cittadinanza quale i solenni festeggiamenti del Santo Patrono, San Ciro ed in particolare in occasione della tradizionale accensione della Pira.

 

A partire dalle 18 i promotori dell’iniziativa – in collaborazione con l’amministrazione comunale, l’Ens di Taranto, l’Asl Taranto e la sezione Cri tarantina – daranno vita al primo flash mob regionale per il riconoscimento della Lis (Lingua dei Segni Italiana), con l’intento di permettere alla comunità locale e non solo di prendere coscienza della lingua e della cultura della comunità sorda attraverso un gesto di partecipazione attiva che coinvolga contemporaneamente sordi ed udenti.

 

Il flash mob intitolato “Se ci sei fammi un segno” si terrà in Piazza Trattati di Roma, presumibilmente 30 minuti prima dell’accensione della Pira e i partecipanti indosseranno dei colori distintivi quali il celeste per i sordi, il bianco per gli udenti e il rosso per i volontari della Croce Rossa Italiana, fino a unirsi coreograficamente formando la scritta “Io amo la lis”.

Successivamente, a partire dalle ore 21 circa, sempre nella stessa area, si svolgerà lo spettacolo “Diamo voce ad un silenzio”, che prevede la collaborazione di artisti sordi ed udenti insieme.

 

La manifestazione nasce dal lavoro e dalla creatività degli operatori della Cooperativa “Un Due Tre Segna”, impegnati a integrare due realtà che, ancora oggi, risultano di fatto distanti fra di loro, quella dei sordi e quella degli udenti.

 

Numerose sono le adesioni da parte di cittadini, enti ed associazioni, segno tangibile del forte interesse e sensibilità che l’iniziativa sta già suscitando.

 

L’evento é stato illustrato stamattina nel corso di una conferenza stampa che si é tenuta al Comune di Grottaglie. Il compito di illustrate gli obiettivi delle iniziative al sindaco di Grottaglie Ciro Alabrese, al direttore della Asl di Taranto Fabrizio Scattaglia, all’assessore comunale Anna Ballo, a Francesca Zanatta, a Sirio Palazzo e Angela Lenti per la cooperativa “Un Due Tre Segna”, a Raffaele Cagnazzo, presidente Ens di Taranto, Domenico Maria Amalfitano, commissario CriI di Taranto. “Sono grato alla Cooperativa “Un Due Tre Segna” che, con encomiabile dedizione e spirito solidale, è impegnata in una attività così delicata e complessa e che merita davvero tutto il sostegno dell’amministrazione comunale – ha spiegato Alabrese. In particolare, sono davvero onorato di poter ospitare, per la prima volta a Grottaglie, un evento così importante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche