17 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Ottobre 2021 alle 12:46:00

Provincia di Taranto

Liberamente e Adesso Grottaglie: «Ora il Comune deve attivarsi»


GROTTAGLIE – Riflettori ancora puntati sulla mancata inclusione dell’Aeroporto di Grottaglie nel Piano Nazionale dei Trasporti. Questa volta a riaccenderli sono i movimenti “Libera-mente” e “Adesso Grottaglie”.

 

«Data l’importanza per il nostro territorio – si legge in una nota dei due movimenti politico culturali – a fronte di importantissime strategie di sviluppo, sarebbe opportuno, che il Comune esprimesse pubblicamente la sua posizione sulla questione. Questo per conoscere adesso, quali saranno, prima del confronto Stato Regioni, le determinazioni che l’amministrazione comunale di Grottaglie presenterà, per valorizzare la grande infrastruttura trasportistica e, in particolare, le prospettive economiche della Città di Grottaglie».

L’Arlotta di Grottaglie, infatti, nell’Atto di indirizzo per la definizione del Piano nazionale di sviluppo degli aeroporti (gennaio 2013), emanato dal Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti, pur classificato come aeroporto commerciale, non rientra scontatamente nei siti di interesse nazionale e viene escluso dalla già riconosciuta continuità territoriale.

 

« Tuttavia – sottolineano i due movimenti – nel Piano Enac, l’Arlotta” è stato inserito nella Rete nazionale degli Aeroporti per il trasporto delle merci, come scalo di macroarea, insistente in una piattaforma logistica pianificata, a supporto dei distretti produttivi locali e a servizio delle esigenze espresse dalle imprese del territorio, per l´accesso diretto ai mercati. Grottaglie è considerato altresì “scalo con sviluppo correlato”, il cui traffico, per i condizionamenti e delle relazioni esistenti all´interno dei bacini di utenza, deve essere, appunto, correlato per rispondere con maggiore efficacia all´esigenza del territorio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche