Provincia

Il Consiglio di Stato: concorso illegittimo. “Salta” il dirigente


TARANTO, 03/12/03 POSTO DI BLOCCO POLIZIA MUNICIPALE DUE VIGILESSE VERBALIZZANO

MASSAFRA – Annullato il bando di concorso indetto dal Comune di Massafra per un posto di dirigente della ripartizione della vigilanza e la graduatoria finale.

 

E’ quanto avviene a seguito della decisione del Consiglio di Stato n. 00579 pubblicata ieri che ha accolto il ricordo di una partecipante al concorso che, dopo la prova orale, era stata esclusa. Il Consiglio di Stato evidenzia che «nonostante il blocco delle assunzioni, l’amministrazione comunale decideva di procedere al reclutamento di nuove unità di personale».

 

Ma aggiunge che «la procedura concorsuale in questione e il bando di concorso sono illegittimi». Ecco i diversi motivi: «il bando ha recepito – si legge nella sentenza del Consiglio di Stato – l’inversione delle prove concorsuali, pur non essendo ancora entrato in vigore il nuovo regolamento e colloca cronologicamente lo svolgimento della fase di valutazione dei titoli e dei curricula in un momento successivo allo svolgimento dell’ultima prova e alla sua correzione, sicché la valutazione dei titoli, contravvenendo ai criteri di obiettività e trasparenza propri di concorsi pubblici, potrebbe essere stata condizionata dall’esito delle prove orali».

Il Ministero dell’Interno ritiene che il ricorso debba essere accolto nella parte in cui sono stati impugnati il bando e gli atti relativi alla procedura concorsuale, nonché il regolamento per l’accesso «a causa della violazione dei principi che dovrebbero sottendere a qualsiasi procedimento concorsuale: anonimato, parità di condizioni, imparzialità e buona andamento dell’azione amministrativa; principi che sarebbero stati disattesi per l’anteposizione della prova orale alla prova scritta, anche per la valutazione die titoli avvenuta a conclusione della prova orale e scritta». Ad accendere i riflettori sulla vicenda é Vito Miccolis, capogruppo del Pd in consiglio comunale. Ritiene che si debba dare il giusto peso alla vicenda, affrontando l’argomento anche all’interno dle consiglio comunale.

 

Tra l’altro bisognerebbe valutare anche a quanto ammontano danni economici a carico della comunità massafrese, dopo l’annullamento dle concorso, per i quale sono stati spesi dei soldi pubblici. Da verificare anche se ci siano anche altri concorsi che potrebbero essere illegittimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche