Provincia

Alberghiero senza i laboratori. «Colpa della Provincia»


PULSANO – I ragazzi protestano sotto Palazzo di Città e dal Comune si levano i reclami verso la Provincia. Il problema riguarda gli spazi dell’istituto “Giannone” che dall’inizio del nuovo anno scolastico stanno accogliendo gli oltre trecento studenti dell’istituto alberghiero Mediterraneo, trasferitisi da Leporano. “All’inizio dell’anno scolastico ci avevano preannunciato del trasferimento della sede – scrivono in una nota i due rappresentanti d’istituto. Auspicavamo però che prima del nostro arrivo nella nuova sede fossero terminati i lavori per la creazione dei laboratori. Ma passati due mesi dal trasferimento questo non è ancora avvenuto. Al nostro arrivo a Pulsano non solo non erano pronti i laboratori, ma la data di scadenza è slittata più di una volta”.Il ritardo è di una quarantina di giorni. I lavori sono ancora in corso, ma vanno a rilento anche per colpa di problemi tecnici sopraggiunti che hanno fatto lievitare i costi. Ed è qui che nascerebbe il problema. Il Comune di Pulsano ha informato i ragazzi che dalla Provincia i fondi stanziati non sono bastati a coprire le spese. “Abbiamo dovuto sobbarcarci noi i costi – commenta il sindaco Giuseppe Ecclesia – per i progettisti e persino per le cappe. Ma la competenza è della Provincia. I 130mila euro stanziati non sono bastati e le ditte appaltatrici avanzano soldi dall’inizio del 2013. Riscontro una certa difficoltà da parte della Provincia a venire incontro a questi disagi giustamente reclamati dagli studenti”. Sotto Palazzo di Città a Pulsano, stamattina una cinquantina di persone in cerca di risposte e soprattutto di strutture adeguate a rispettare il diritto allo studio. Risposte che si aspettano già domani quando a Pulsano è stato invitato l’assessore provinciale alla Pubblica Istruzione, Massaro.
M.D.B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche