11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Maggio 2021 alle 21:25:15

Provincia

Contenzioso con la Cisa, il Comune ora deve pagare 12 milioni di euro


MASSAFRA – Il contenzioso con la Cisa costa al Comune circa 12 milioni di euro. 

E’ arrivato il lodo arbitrale che pone la società che gestisce la discarica di bacino in contrada Console sul podio del vincitore.

Il Comune, infatti, è condannato a pagare la somma a seguito dell’analisi condotta da tre arbitri nominati su disposizione del Tribunale.

Una storia vecchia di anni che porta oggi le casse comunali ad un nuovo importante debito. Il fatto è venuto fuori quasi per caso, quando ieri, in Commissione Urbanistica, alcuni consiglieri hanno chiesto chiarimenti circa la convocazione, per domani, dei capigruppo ai quali è stato notificato l’invito sul tema: “Lodo arbitrale Cisa. Determinazioni”.

E’ lì che è stata indicata la somma di 12milioni di euro ed è lì che è stata comunicata anche la data del lodo: 15 febbraio 2013.
Scoppiano le prime polemiche.

Il capogruppo del Partito democratico, Vito Miccolis domanda: Perchè dal 15 febbraio ad oggi quel lodo è stato tenuto dagli uffici nel cassetto? Da allora nessuno ha mai detto nulla. Nel frattempo ci sono state le elezioni politiche. Guardacaso”.

“Avevamo ragione noi del Pd – insiste il consigliere comunale. Purtroppo, quando dicevamo che sarebbe arrivato uno tzunami sulle casse del Comune. Ci accusavano di allarmismo. Ma oggi la verità è venuta a galla”.

Un debito che ogni singolo massafrese ha nei confronti dei gestori della discarica per circa 400 euro.

Un debito che ora bisognerà capire come saldare in un momento di crisi economica generalizzata. Un debito destinato a far discutere la città e soprattutto gli ambienti politici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche