27 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2020 alle 16:46:59

Provincia

L’IdV di Grottaglie: «Alabrese ha tradito»


GROTTAGLIE – La nomina della nuova giunta del sindaco Alabrese con l’estromissione totale dell’Idv apre nuove polemiche. Il partito dei dipietristi che si era già dichiarato all’opposizione prima della chiusura della verifica ora è più “arrabbiato” di prima.

Il sindaco non ha voluto tener conto della loro istanza di riconfermare Daniele Diligente assessore e questo li tiene fuori dai banchi della maggioranza.

Donato Trivisani che è stato il consigliere eletto nel 2011 si sente “tradito”.
Da chi?
“Innanzitutto dal sindaco Alabrese che, ricordo benissimo, quando in occasione delle elezioni fummo i primi, dopo il Pd, a sostenere. Fui io a sottoscrivere quell’accordo elettorale che ha portato alla vittoria il centrosinistra anche grazie all’apporto dell’Idv oggi rimasto fuori da questa maggioranza. Mi sento ferito e tradito anche da Florido che sta amministrando la Provincia senza una forza politica che lo ha fatto vincere. Si continua ad andare avanti con la politica del qui comando io e senza rispettare la volontà dell’elettorato”.


Perchè insistere con l’assessore Diligente?

“Perchè riteniamo che sia la persona giusta per rappresentare l’Idv in giunta”.

La verifica era nata per dare rinnovamento alla giunta e quindi all’attività amministrativa. Ritiene che il nuovo esecutivo rispetti questa prospettiva?
“Quello che non capisco è che se si voleva dare un vero segnale di cambiamento anche altri uscenti non dovevano essere riconfermati, altrimenti non ha senso aver lasciato fuori l’assessore Diligente”.

Sei mesi di tira e molla per una verifica molto criticata anche da alcune forze politiche della stessa maggioranza…
“Sì, io personalmente penso che si sia perso troppo tempo dietro alle liti intestine dei partiti e si sia dato poco spazio ai programmi. Ci sono rappresentanti dell’ala renziana del Pd che stanno chiedendo di aprire i programmi prima di lavorare sui nomi della giunta. Questa città ha ancora troppi problemi da risolvere e si è già perso troppo tempo dietro una verifica che onestamente non so fino a quando consentirà a questa maggioranza di andare avanti”.

Il sindaco conta ora quattro consiglieri in meno. Ovvero tre dell’Idv e Orlando del Pd. Un equilibrio poco stabile per continuare a governare? Liuzzi farà da ago della bilancia dopo la fuoriuscita da Sel?
“Questo non posso dirlo ma ha dichiarato che voterà di volta in volta e questa mi sembra già un’apertura”.

Anche Sel è fuori dalla maggiorana dopo diversi tentativi di ricostruzione del centrosinistra. Cosa pensa?
“Penso che a Grottaglie, ma anche in Provincia, il Pd voglia prevaricare sugli altri partiti distruggendo così il centrosinistra”.

Lei in Provincia è il primo dei non eletti. Rivendica una poltrona?
“Non voglio deleghe, ma solo rispetto degli accordi e dell’elettorato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche