13 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Maggio 2021 alle 08:42:20

Provincia

Grottaglie, segretari Pd e Udc sotto accusa


GROTTAGLIE – Segretari Pd e Udc sott’accusa. Dopo la verifica politica è bufera nei partiti. Sono gli stessi esponenti locali a puntare l’indice contro i rispettivi segretari.

Francesco Donatelli, consigliere comunale del Pd, non ne ha fatto segreto. Già prima della nomina della nuova giunta aveva chiesto le dimissioni del segretario cittadino Aurelio Marangella oggi seduto nell’esecutivo.

“All’indomani di un devastante risultato elettorale ci si aspettava da parte del Pd scivolato al terzo posto dei consensi cittadini – scrive in una nota oggi – un comportamento sobrio e rispettoso del severo giudizio degli elettori chiamando subito gli iscritti e militanti a discuterne. Invece il segretario cittadino viene promosso ad assessore. Come si fa a non rendersi conto che ciò è la più plateale ammissione di un partito senza bussola, con un segretario in fuga dalle proprie responsabilità. Un partito che, pur avendo la fortuna di avere al proprio interno uomini e donne dotate di capacità, esperienza e dedizione, assiste sgomento all’emarginazione ed alla mortificazione a vantaggio di chi non si è sottoposto al giudizio degli elettori e che non ha alcuna esperienza amministrativa”. 

Ma Donatelli va giù duro anche su come è stata condotta la verifica politica a Grottaglie. “Nata male, gestita malissimo e conclusa nel peggiore dei modi. Ancora una volta sono stati traditi la volontà e le indicazioni degli elettori. Il ruolo dei partiti è stato insignificante perché in questi mesi, il Pd ed il sindaco hanno svolto trattative, non tra organismi politici, ma tra gruppi che rappresentavano il singolo, quasi fossero dei privati cittadini. Nella composizione della giunta non è stato tenuto conto del consenso elettorale”.

Anche in casa Udc c’è tensione. Il coordinatore dei giovani Giovanni Russo è da tempo in conflitto con il segretario cittadino Ciro Marseglia (nella foto sopra). Oggi, però, sono i coordinatori regionale e provinciale dei giovani Udc, rispettivamente Michele Cornacchia e Vito Mastronardi a chiederne l’espulsione. L’esclusione da recenti direttivi del giovane Russo è la molla che fa scattare l’istanza risolta al segretario provinciale dell’Udc, Giuseppe Tarantino. I due coordinatori dei giovani chiedono “provvedimenti volti a commissariare la sezione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche