26 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Ottobre 2021 alle 21:36:51

Provincia di Taranto

Ecco come hanno ridotto il teatro di Fantiano


GROTTAGLIE – Scempio e degrado. Ecco come si presenta oggi il teatro all’aperto di Fantiano. Un luogo per il quale erano stati stanziati fondi e che avrebbe dovuto essere contenitore degli eventi culturali. 

Lo è, per carità, ma tra mille disagi.

Valerio Manisi, noto attore grottagliese, pone l’accento sull’inciviltà diffusa che ha finito per ridurre in pezzi quel luogo.

“Il teatro – scrive in una nota – ha subito il colpo di grazia! Non solo la ruggine invade sempre più la struttura, sempre più il palco marcisce grazie al colpo di genio che suggerì chi l’ha voluto realizze in legno, ci si aggiunge ora anche l’arte demenziale di un, a mio avviso, denoto “writers”! Infatti, tutta la parte frontale adiacente al palcoscenico, è stata vandalicamente imbrattata da graffiti totalmente antiestetici e intuitivamente immorali per non dire decontestuali”.

Un’azione non tollerabile e per la quale l’attore chiede la testa dei colpevoli. “Prendete il colpevole e fategli ripitturare la facciata e grattare la ruggine a sue spese!”; se si trattasse del muro della sua abitazione, il problema sarebbe stato suo e suo solamente! Ma visto che è anche roba nostra, la questione dovrebbe irritare non una ma migliaia di persone”. Non ce l’ha certamente con i writers che proprio a Grottaglie organizzano ogni anno il Fame Festivale.

“Sono orgoglioso dello svolgersi di quell’evento che ogni anno rende internazionale la nostra città e le sue mura! Proprio perché vige l’artistico rispetto delle mura pubbliche e di quelle private”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche