Provincia

Saltano le primarie. Lecce candidato Pd


LIZZANO – Niente più primarie. Il centrosinistra sembra convergere sul nome di Antonio Lecce, giovane leva del Partito democratico cittadino di cui è vice segretario, nonchè componente del direttivo provinciale dei democratici.

Attorno al suo nome sembrano fare quadrato, oltre al Pd, i Socialisti per Vendola, la Puglia per Vendola, i Comunisti Italiani, il movimento civico per Lizzano e l’Idv già firmatari di un documento unitario che annunciava le pimarie di domenica prossima.

Il nome di Lecce era venuto fuori già qualche settimana fa, ma sembra rafforzarsi nelle ultime ore. La proposta del Pd finirà al vaglio del resto della coalizione entro stasera.

Ma in precedenti incontri pare che siano stati gli altri partiti a fare il nome di Lecce e quindi, la conferma dal parte del Pd, dovrebbe far annullare le primarie.

Era stato il Centro Democratico dell’ex sindaco Antonio Cavallo a proporre il voto di domenica prossima all’intero centrosinistra.

Ma mentre Sel ha da subito detto no alla probabile ricandidatura alle primarie di Cavallo, confermando la scesa in campo per le elezioni del 26 e 27 maggio del segretario Biagio Restano a capo della coalizione “Lizzano Libera” composta dai vendoliani, Udc, Modem e Psi, l’altra fetta del centrosinistra sembrava propensa a far scegliere il candidato sindaco agli elettori, se non si fosse raggiunto un accordo tra i partiti. Accordo che, invece, pare ci sia.

Quindi ora resta da capire cosa deciderà di fare il centro democratico il cui leader, intanto dichiara: “Il nostro gruppo ha perseguito sempre l’unità del centrosinistra proponendo l’utilizzo dello strumento delle primarie, ma se caparbiamente qualcuno si dissocia, allora si faccia da parte e lasci che altri facciano le primarie”.

Un appello estremo al resto del centrosinistra che dovrà ora ufficializzare la posizione rispetto alla candidatura diretta a sindaco di Antonio Lecce.

Tra loro c’è anche anche Rifondazione comunista al momento rimasta fuori dai giochi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche