24 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Ottobre 2021 alle 20:35:00

Provincia di Taranto

A Crispiano via i cassonetti. Si cambia


CRISPIANO – Via tutti i cassonetti, la raccolta differenziata si fa col porta a porta. Rivoluzione in città in fatto di rifiuti. Oggi l’amministrazione comunale spiegherà ai cittadini le novità del nuovo sistema. Alle ore 18 nella sala pubblica di via degli Aracnci il sindaco Laddomada, l’assessore all’Ambiente, Floriana Caramia (nella foto) e la Serveco illustreranno le modalità che entrano in vigore.

Giovedì, alle 16,30, toccherà, invece, agli operatori commerciali. 

In primo luogo il servizio del porta a porta sarà esteso anche alla frazione di San Simone ed alle altre zone periferiche; poi la raccolta domiciliare del vetro (attualmente raccolto nelle campane posizionate in diversi punti del paese) e degli sfalci di potature e la raccolta giornaliera degli imballaggi in cartone da tutte le attività commerciali.

Al sistema “porta a porta” (che prevede l’eliminazione definitiva di tutti cassonetti stradali) si aggiungerà, la raccolta a chiamata che prevede l’erogazione di un servizio di raccolta specifico per diversamente abili e anziani, previa richiesta attraverso sistemi di comunicazione gratuiti; e la raccolta presso il Centro Comunale di Raccolta (ovvero l’isola ecologica ubicata presso l’ex macello comunale) che prevede il conferimento volontario dei rifiuti direttamente presso l’area attrezzata durante gli orari e i giorni di apertura al pubblico.

Per ultimo si aggiungerà il sistema di riduzione dei rifiuti organici con il sistema dell’autocompostaggio domestico, per il quale la società fornirà oltre che le attrezzature specifiche anche il supporto e l’assistenza a tutte le utenze che lo vorranno praticare. ´Il nuovo servizio – afferma l’assessore Caramia (nella foto) – nasce dalla specifica volontà, condivisa da tutta l’Amministrazione, di superare i vecchi sistemi di gestione dei rifiuti per sostituirli con un innovativo servizio di raccolta differenziata, unico per il nostro territorio, con l’obiettivo di incrementare i valori percentuali di raccolta e recupero dei rifiuti dall’attuale 28 ad oltre il 65 per cento, al fine di portare sempre più avanti la tutela dell’ambiente e migliorare la qualità della vita cittadina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche