Provincia

Il sindaco perde 2 consiglieri. Terremoto Pd


MONTEIASI – Maggioranza in bilico, alla quasi vigilia dell’approvazione del Rendiconto di gestione.  Antonio Fasciano ed Andrea Friuli passano tra i banchi di opposizione.

Fasciano, nominato presidente del consiglio comunale si era già dimesso per divergenze con l’attuale amministrazione targata Salvatore Prete.
Segue le sue orme anche Friuli firmatari, entrambi, della lettera con la quale ieri sera, in occasione del consiglio comunale per la nomina del nuovo presidente del consiglio, hanno ufficializzato la propria posizione.

“Vista l’ormai evidente divergenza politica che intercorre tra gli scriventi e la buona parte dei componenti dell’attuale maggioranza – si legge nella nota – sommata all’incol¬mabile distacco delle reali proble¬matiche inerenti la cittadinanza, creato quasi volutamente dall’esecutivo, e considerato che abbiamo cercato invano di colmare i vuoti politici ed amminsitrativi, riscontrando e per assurdo la totale indifferenza del sindaco, comunichiamo che prendiamo le distanze irrevocabili dal grupo consiliare del Pd, dall’intero esecutivo e dalla maggioranza consiliare, rendendoci indipendenti”.

I due consiglieri, quindi, rompono col partito per il quale tre anni fa furono eletti e rompono con la maggioranza rimasta con nove componenti più il sindaco. Si ingrossano, invece le file dell’opposizione passata a sette componenti che da oggi pare possa contare sul contributo dei due indipendenti per i quali (si legge ancora nel documento letto in aula consiliare) “l’esecutivo ha totalmente fallito”.

Sullo sfondo il Rendiconto da approvare entro il prossimo mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche