28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Luglio 2021 alle 08:42:00

Provincia di Taranto

Mercato a S. Giorgio. Ecco cosa cambia


SAN GIORGIO – Domani le bancarelle del mercato settimanale torneranno ad animare la zona attorno alla 167 ma con qualche novità. 
“Sabato – fa sapere l’assessore alle Attività Produttive, Mauro Sessa (nella foto) – sono state concluse le operazioni di assegnazioni dei 174 posteggi pertanto confermo che martedi 14 maggio avverrà il trasferimento del mercato”.

Dopo la pausa di martedì scorso legata alla riorganizzazione dell’area per consentire la messa in sicurezza della stessa, da domani il mercato si svilupperà su un solo lato della strada, lasciando quindi libera una corsia di transito che consentirà, oltre alla maggiore la fruibilità dei cittadini avventori, anche l’eventuale passaggio di mezzi di soccorso (ambulanze e vigili del fuoco).

Ma ecco come verranno esattamente distribuite le bancarelle in base al settore mereceologico: in viale Buonarroti ci saranno calzature e tessuti; in via Cimabue gli alimentari; nelle vie Sanzio e Giotto abbigliamento e intimo; in via del Canaletto merci varie.

“Quella dell’organizzazione del mercato settimanale – commenta Sessa – è l’atavico problema per qualunque amministrazione degli ultimi 20 anni tanto é vero che solo il commissario prefettizio dr. Ferone nel lontano 1993 d’imperio ordinò il trasferimento nell’attuale area (all’epoca periferia). Solo la determinazione di questo assessorato ha potuto dirimere una questione alquanto difficile e sopratutto che si faceva col tempo insopportabile per i cittadini residenti. Aver trasferito e migliorato le condizioni dello svolgimento del mercato settimanale era un degli obiettivi programmatici di questa amministrazione guidata dal Sindaco Grimaldi. Dopo la risoluzione del mercato settimanale ci occuperemo di un’altra problematica commerciale ovvero di regolamentare gli operatori ambulanti del settore ortofrutta”. L’idea è istituire mercatini rionali di settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche