Provincia

Cimitero, sott’accusa tariffe e affidamento


MARTINA F. – Il nuovo regolamento per l’affidamento del servizio di tumulazione non convince il gruppo di opposizione di Idealista che solleva una seria di interrogativi e di dubbi sulle modalità con cui è stato assegnato il servizio e soprattutto sui costi per la popolazione. 

Se da un lato plaudono al bando per l’assegnazione dei 47 nuovi lotti destinati alla costruzione delle cappelle, dall’altro si domandano: “perchè si è scelta una sola azienda fornitrice del servizio di tumulazione? perchè si è proceduto tramite affidamento diretto? con quale criterio sono state redatte le tariffe? perchè non si è fatta un’indagine di mercato?”

Ma i dubbi di Idealista continuano, perchè per stilare il regolamento sarebbero state interpelate solo alcune confraternite e le due società di mutuo soccorso.

Intanto fino al 10 giugno è aperto il bando per il sorteggio dei suoli per l’edificazione delle cappelle gentilizie e funerarie. Possono presentare istanza di assegnazione per il sorteggio i soggetti che siano nati nel Comune di Martina Franca o vi siano residenti da almeno 5 anni; non siano assegnatari di altri suoli cimiteriali; dichiarino di non essere interdetti e di non essere impossibilitati a contrattare con Pubbliche Amministrazioni; di impegnarsi ad effettuare, nel caso di assegnazione, gli interventi edificatori con le modalità previste dalle norme tecniche del Bando; di accettare che sono a totale carico dell’assegnatario tutte le spese; di impegnarsi a realizzare il manufatto entro e non oltre due anni dalla data della assegnazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche