Provincia

Alenia, 500 milioni di euro per Grottaglie


GROTTAGLIE – Alenia Aermacchi continua ad investire sullo stabilimento di Grottaglie-Monteiasi.

Nel secondo semestre di quest’anno è previsto un ramp-up produttivo del programma che porterà lo stabilimento a realizzare, entro il 2014, fino a 10 sezioni di fusoliera al mese (oggi ne vengono prodotte sette). Entro la stessa data, sono previsti investimenti per ulteriori 509 milioni di euro.

Dall’inizio del programma fino al 2014, gli investimenti complessivi di Alenia sul B787 avranno raggiunto l’ammontare di 1.300 milioni di euro.
Un incremento produttivo che si tradurrà anche in incremento occupazionale. L’aumento della produzione, infatti, genererà anche nuova occupazione presso lo stabilimento che, in Puglia, ha registrato una crescita continua: dal 2004 al 2012 gli addetti diretti sono passati da 600 a 1700, con un saldo positivo di oltre 1.000 risorse in appena 8 anni.

Proprio lo stabilimento di Grottaglie-Monteiasi è stato mercoledì sera protagonista della nuova trasmissione di Rai Due, “2NEXT”
“Ridare una speranza ai giovani” è stato il tema della puntata d’esordio, con ospite in studio il Ministro del Lavoro, Enrico Giovannini e opinioni eccellenti di “grandi vecchi” del pensiero economico: il premio Nobel per l’economia, Amartya Sen, Alberto Alesina, docente ad Harvard, Tito Boeri, docente alla Bocconi di Milano, Luciano Gallino, sociologo ed esperto di tematiche del lavoro.

Le telecamere di ‘2Next’ sono andate a Wroclaw (Polonia), alla ricerca dei giovani italiani che hanno scelto quella terra per lavorare e costruirsi un futuro; a Monteiasi-Grottaglie, a pochi chilometri da Taranto, per raccontare un luogo di eccellenza come Alenia Aermacchi e le sue strategie di successo, visitando la fabbrica degli ‘ingegneri ragazzini’.

Circa 6 minuti di servizio dedicati ad Alenia Aermacchi con interviste a Donato Amoroso (Direttore Generale programmi Boeing); al Responsabile del sito produttivo di Monteiasi-Grottaglie, Danilo Sodano, ripreso nel corso di un briefing mattutino con il suo team e ai giovani pugliesi Nicola Gallo (Process Engineering Fabbricazione) e Antonello Marinelli (Montatore Cella Sistemi).

Nel sito produttivo di Monteiasi-Grottaglie (Taranto), interamente dedicato al programma Boeing 787, vengono realizzate la sezioni di fusoliera centro-posteriore e centrale del velivolo, attraverso un processo produttivo innovativo, in gran parte automatizzato, sfruttando brevetti esclusivi e proprietari. L’impiego della tecnologia “one piece barrel” consente di ottenere ratei produttivi inimmaginabili con i sistemi tradizionali.

Il 787 rappresenta attualmente il programma più avanzato nel campo dell’aviazione civile e costituirà la soluzione di riferimento del lungo raggio per lo sviluppo delle compagnie aeree nei prossimi decenni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche