Provincia

Il PdL ricomincia dai lavori all’extramurale


LIZZANO – C’è l’aggiudicazione definitiva dei lavori. A breve il sogno di un’extramurale nuova e soprattutto più sicura sarà realtà.  Il sindaco Dario Macripò, rieletto con il 35,67% di preferenze contro altri sei candidati, ha già pronto il progetto. All’indomani del voto ha assegnato i lavori. Era il 30 maggio scorso.  

Sindaco, il Pdl ha riconquistato la Torre Civica nella tornata elettorale del 26 e 27 maggio scorso. Da dove si ricomincia?
“Ricominciamo da dove avevamo lasciato, nel senso che proseguiamo il cammino intrapreso e lo proseguiamo portando a compimento uno dei progetti più importanti per la nostra città. Appunto i lavori all’extramurale”.

In cosa consistono?
“Nella sistemazione del manto stradale, nella realizzazione della segnaletica e di marciapiedi, ma soprattutto nella messa in sicurezza attraverso l’installazione di tre rondò”.


Quanto è importante questo progetto per Lizzano?

“E’ un’arteria fondamentale per il territorio perché, innanzitutto ci collega alle altre realtà limitrofe, parlo di Sava e Manduria, ma soprattutto perchè è la strada che collega la città alla zona industriale che, quindi, diventerà protagonista per Lizzano”.

Lei ha vinto con uno scarto di dieci voti percentuali sul candidato del centrosinistra, Antonio Lecce, giunto secondo. Come analizza questo risultato elettorale e cosa ha consentito al Pdl di vincere?
“Abbiamo vinto perchè abbiamo lavorato bene basandoci su una proposta seria contenuta in un programma in cui la gente ha creduto”.

A proposito di programma, quale è il punto focale del nuovo progetto politico del centrodestra a Lizzano?
“Quando abbiamo deciso di portare avanti il progetto dell’extramulare lo abbiamo fatto perchè per noi la ripresa economica è la principale meta da raggiungere. Puntando sull’area industriale, come dicevo prima, si potranno garantire più posti di lavoro e sviluppo per la città. Lo so, è un momento difficile, ma almeno dobbiamo provarci”.

A chi ora siede tra i banchi di opposizione cosa vuole dire?
“Mi auguro che il giudizio sia ripulito dalle considerazioni che nulla hanno a che fare con l’interesse generale. Il momento particolarmente difficile ci richiede un lavoro doppiamente impegnativo e sono sicuro che anche l’opposizione lavorerà per Lizzano”.

Sulla nuova giunta?
“Ci stiamo lavorando”.

Cinque i nuovi assessori da nominare, tra cui, obbligatoriamente una donna. In lizza ce ne sarebbero ben cinque elette. A chi concederà il posto in giunta?
“Non posso dire nulla perchè sono in corso ragionamenti e discussioni”.

Con quale criterio sceglierà la nuova squadra?
“Con più criteri, dalla competenza alle capacità, ma comunque la squadra è a 17 ovvero composta da tutti i candidati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche