Spettacolo

“Tutta mia la città”. Così Max Gazzè ritorna a Taranto


“Tutta mia la città” sbarca tra i due mari. Un week end all’insegna della musica, quello che i tarantini si apprestano a vivere tra oggi e domani. In piazza della Vittoria, infatti, ci sarà il nuovo radiotour di Radionorba che, proprio oggi, ha fatto tappa nel capoluogo ionico. Come detto stasera, a partire dalle 21 la musica di Radionorba e le più interessanti novità riguardo alle auto. Per due ore, dunque, nel cuore di Taranto, musica, animazione e tanti gadget a cura della radio del sud, aspettando l’appuntamento in programma domani quando, sull’elegante truck di Radionorba salirà Max Gazzè (nella foto). Il popolare cantautore torna a Taranto dopo l’esibizione di maggio.

In quell’occasione, sul palco allestito presso la rotonda del Lungomare, Gazzè ha snocciolato buona parte del repertorio che lo ha reso famoso nel corso degli ultimi vent’anni. Nel 1991, infatti, Gazzè si dedica alla sperimentazione nel suo piccolo studio di registrazione, mentre compone colonne sonore iniziando anche a collaborare con artisti come Frankie Hi-Nrg Mc, Alex Britti, Niccolò Fabi e Daniele Silvestri. Con quest’ultimo in particolare Max si dedica a lunghe collaborazioni. Tra il 1994 e il 1995 lavora alla realizzazione del primo album, Contro un’onda del mare, pubblicato nel gennaio 1996 e presentato in versione acustica nel tour di Franco Battiato. Nell’autunno del 1997 esce il singolo Cara Valentina. Nel 1998 la sua canzone Vento d’estate, cantata assieme a Niccolò Fabi, vince l’edizione di quell’anno di “Un disco per l’estate”. I due singoli anticipano il secondo album, La favola di Adamo ed Eva (ottobre 1998), i cui testi sono scritti da Max insieme al fratello Francesco Gazzè. Nel febbraio 1999 Max partecipa al Festival di Sanremo nella categoria “Giovani” con il brano Una musica può fare, che verrà inserito nella ristampa di La favola di Adamo ed Eva. Cresce l’amore di Gazzè per la poesia, costante fonte d’ispirazione: L’elemosina è la traduzione di una poesia di Stéphane Mallarmé, poeta citato anche nel brano Su un ciliegio esterno. Altrove vengono riscoperti i poeti dell’Arcadia. Nel 2008 Gazzè partecipa al 58o Festival di Sanremo con la canzone Il solito sesso. In particolare si esibisce sul palco del Teatro Ariston il 25 febbraio 2008 e poi il 28 febbraio nella “serata duetti”, dove nell’esecuzione del suo pezzo è accompagnato dalle cantautrici romane Paola Turci (alla chitarra) e Marina Rei (alle percussioni). Il 29 febbraio 2008 è uscito il nuovo album di inediti, Tra l’aratro e la radio. A febbraio 2013 ha partecipato alla 63a edizione del Festival di Sanremo con il brano “Sotto casa”. Di recente ha partecipato al Concerto del primo maggio, a Roma. Appuntamento, dunque, a oggi e domani, in piazza della Vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche