Spettacolo

“Città nascosta”: i nuovi eventi per fare turismo e anche cultura


TARANTO – Navigando alla deriva, una zattera approda in tante terre, diffondendo ovunque storie eroicomiche. Per “Città nascosta“, progetto di turismo culturale del Crest, stasera giovedì 11 luglio 2013, alle ore 20.30 nel cortile dell’asilo nido comunale “del Vasto” di Taranto, alla discesa Vasto, va in scena “Giufà e il mare”, testo e regia Antonello Antonante, con Maurizio Stammati e Dilva Foddai, produzione Centro Rat – Teatro dell’Acquario. Un racconto nel racconto. Un viaggio nel Mediterraneo, dove con dialetti e lingue diverse, colori e suoni, attori e personaggi, racconti e aneddoti, miti di un tempo e cose reali, identità e tradizioni, il protagonista incontra e conosce tante persone sempre diverse tra loro, ma alla fine scoprendo di avere incontrato solo Giufà.

Un tipico esempio di “transumanza narrativa”. Spesso temi eguali o quasi si ritrovano, spesso identici nei concetti e a volte nei nomi in paesi assai distanti, sempre appartenenti a un’area culturale che affonda le sue radici in una comune matrice: il Mediterraneo. Subito a destra del ponte girevole, la discesa Vasto affianca il canale navigabile: l’asilo nido comunale “del Vasto” è ubicato di fronte ai giardinetti Belvedere, tra via di Mezzo e via Garibaldi, con l’accesso al cortile da quest’ultima. Sempre in collaborazione con il crest, c’é un altro appuntamento. Per “Città nascosta“, progetto di turismo culturale del Crest, lunedì 15 luglio, alle ore 19.30 nel patio del TaTÀ di Taranto, in via Grazia Deledda, reading e drink con Angelo Conte, autore del saggio “La dea del sorriso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche