19 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Gennaio 2021 alle 06:44:14

Spettacolo

“Notedinotte”, tra Verdi e la tradizione


CASTELLANETA – Da Verdi alla canzone dell’antica tradizione napoletana, con il Maestro Antonio Stragapede (baritono), Caterina Patrono (soprano), Adele Lupo (mezzosoprano), Federico Buttazzo (tenore), il Maestro Giuseppe Grassi (violoncello) ed il Maestro Dante Roberto (pianoforte).

Questi gli interpreti di un concerto che darà vita ad uno spaccato prezioso della lirica “verdiana” e della tradizione musicale napoletana. E’ il quinto appuntamento della rassegna musicale Notedinotte, che si terrà stasera martedì 23 luglio, inizio ore 21, ingresso gratuito, presso l’Auditorium Stella Maris di Castellaneta Marina.

La manifestazione, alla prima edizione, che sta rendendo vivo il borgo cittadino e la sua marina per una estate intera ogni martedì, è promossa dagli assessorati alla Cultura ed al Turismo del Comune di Castellaneta, in collaborazione con l’Istituto superiore di studi musicali “G. Paisiello” di Taranto, l’associazione musico-culturale “Crisalide” e la Pro Loco di Castellaneta. Info al numero di telefono 338-6572272 e sul sito http://castellaneta.gov.it.

Questi i brani del concerto Da verdi alla canzone dell’antica tradizione napoletana. Giuseppe Verdi: “Preludio”, “Lunge da leiÖ “, “De’ miei bollenti spiriti” ed “E’ stranoe E’ strano”, “Libiam ne lieti calici” da “La Traviata”; “Non so le tetre immagini” da “Il Corsaro”; “Stride la vampa” da “Il Trovatore”; “Cortigiani vil razza dannata”, “La donna è mobile” e “Bella figlia dell’amore” da ”Rigoletto”; “Habanera” e “Votre toast“ da “Carmen”. La tradizione napoletana rivivrà nelle canzoni di Cardillo (“Core Ôngrato”), De Curtis (“Tu can un chiagne”), Tagliaferri/Valente (“Passione”) e Favo (“Dicitencelle vuje”).

Il basso-baritono Antonio Stragapede (nella foto), nato a Molfetta, ha studiato con i maestri: M.L.Cioni, A. Bertacchi, perfezionandosi poi con R.Celletti, Leo Nucci, P.Cappuccilli, C. Bergonzi. Parallelamente allo studio del Canto ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza.
Ha vinto numerosi Concorsi Internazionali ed ha cantato nelle parti principali di numerosi titoli nei più importanti teatri nazionali ed internazionali

Dante Roberto, tarantino, ha studiato pianoforte sotto la guida di Cesare Campanelli e si è diplomato brillantemente presso il conservatorio “Giordano” di Foggia. Ha ottenuto significative affermazioni in concorsi pianistici, attualmente è accompagnatore al pianoforte e docente di Secondo livello presso l’istituto “Paisiello” di Taranto. All’attività di docente e concertistica, affianca quella di compositore e direttore di coro. Si è anche esibito, con ampi consensi di pubblico e critica, negli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche