31 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 31 Ottobre 2020 alle 15:37:55

Spettacolo

Le vie di Taranto viste da Mario Guadagnolo


Questa ultima fatica di Mario Guadagnolo, già sindaco della nostra città, riguarda la toponomastica di Taranto e merita una giusta ed equilibrata riflessione.

Il grosso volume (Scorpione editore) ha un sottotitolo: “Il chi é delle vie di Taranto”. Ed é proprio su quel “chi é” che ho voluto interpellare una decina di giovani (molti studenti) i quali si sono detti ignari su quel “chi é”. Ho chiesto loro chi fosse Aristosseno (via), chi sia Rintone (via), chi Nitti, Mignogna, De Cesare, Oberdan; risposte negative, eppure abitano in quelle vie della città.

Qualcosa sapevano di Pitagora, Archita, ma nulla di Viola o Mandrillo o Croce. Erano peraltro studenti. Doveroso che qualcuno lavorasse ad un testo che facesse luce sui nomi illustri o meno della nostra Taranto, che a loro ha dedicato vie e piazze. Questa civica e umana necessità é stata avvertita da Mario Guadagnolo. Le sezioni del libro vanno dalle circoscrizioni ai toponomi, tra storia politica ed uso popolare; con risultati strani per quanto riguarda talune piazze che hanno (piazza Giovanni Bruno) mutato nome per mutare di eventi politici.

Scrive Guadagnolo: “i toponomi soni una parte essenziale di notizie ed eventi, personaggi, miti, abitudini, tradizioni. Fanno parte del costume; sono le stesse di n mosaico che compongono il documento di identità di una comunità». Il volume di Guadagnolo é un contributo notevole alla conoscenza di “chi siamo stati e del perché il nome é una via o una piazza”. Come di fronte a “tantae molis” non mancano lacune o imprecisioni, ma la grande fatica colma un vuoto conoscitivo. Specialmente per le nuove generazioni che, magari, sanno tutto di elettronica e poi ignorano il personaggio che dà il nome alla loro via, alla loro abitazione. Per tale fine l’opera di Guadagnolo ha più di un meritevole pregio.

Paolo De Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche