24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Spettacolo

I vizi e le virtù degli uomini secondo l’inferno dantesco

Gli alunni dell’IISS Archimede mettono in scena una commedia sul palco della Parrocchia SS. Medici


“Vizi e virtù: i colori dei sentimenti”: è questo il titolo della commedia che questa sera, alle ore 20:00, gli alunni dell’IISS Archimede mettono in scena sul palco della parrocchia SS.Medici.

L’inziativa s’inserisce nell’ambito dei festeggiamenti in onore dei Santi Medici Cosma e Damiano al rione Salinella, nella chiesa parrocchiale di via Lago di Scanno 13. Festeggiamenti organizzati dagli Oblati del Divino Amore, il cui amministratore è il friulano don Sergio Vazzoler e dalla Confraternita dei Santi Cosma e Damiano, il cui priore è  Angelo Pignatelli.


La rappresentazione è il frutto di un percorso che i ragazzi hanno intrapreso già dallo scorso anno e che fa parte delle molteplici attività formative inserite nel vasto programma dell’Istituto.

La scuola, infatti, in collaborazione con il Crest (Collettivo di Ricerche Espressive e Sperimentazione Teatrale) e sotto la direzione artistica di Giovanni Guarino e del suo staff, ha realizzato un laboratorio di drammaturgia, uno di danza ed uno di canto, concentrando l’attenzione sul tema del colore dei sentimenti attraverso l’analisi dei vizi e le virtù degli uomini. Per esprimere le relative emozioni, studenti e tutor hanno  ripreso la Divina Commedia di Dante Alighieri e ne hanno estrapolato i passi più incisivi che raccontano, appunto,  i vizi e le virtù dell’uomo, attraverso un cammino lungo e travagliato, passando dai gironi infernali fino all’ascesa nel Paradiso.

Il lavoro ha visto coinvolto tutto l’istituto scolastico in generale, guidato dal dirigente scolastico Rosina D’Onofrio e circa 60 studenti. I ragazzi dell’indirizzo moda ed abbigliamento hanno realizzato tutti i costumi, da quello di Dante a quello di Beatrice, di Virgilio e di tutti gli altri personaggi dell’opera.Nella performance teatrale realizzata, il culmine sulla scena si raggiunge con il suggestivo arrivo di Dante in Paradiso, accompagnato da una luce bianca da cui fuoriescono le studentesse in abito da sposa a rappresentare la purezza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche