25 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Settembre 2021 alle 07:15:05

Spettacolo

Petali di libertà nella Giornata della memoria

TARANTO- La Giornata delle Memoria, domani si celebra a teatro ma anche con dibattiti tra gli studenti. L’ Anpi di Taranto, in collaborazione con il Crest presenta alle ore 19, al TaTà una manifestazione dal titolo “ Petali di libertà”. Gaetano Colella e Giovanni Guarino rievocheranno le storie di partigiani tarantini che hanno partecipato alla Resistenza. Invece il Liceo “Archita”, in collaborazione con l’Assessorato Scuola-Università retto dal prof. Francesco Saverio Massaro, e con il Patrocinio delle Amministrazioni Provinciale e Comunale, organizza una serie di iniziative.

Nel Salone di Rappresentanza dell’Amministrazione Provinciale, alle 10, promuove un momento di riflessione sulle motivazioni alla base delle persecuzioni razziali. La relazione, dal titolo Alle radici della Shoah: dall’antigiudaismo all’antisemitismo, sarà tenuta dal prof. Daniele De Luca, docente di Storia delle Relazioni Internazionali presso l’Università del Salento. Nel corso dell’incontro, rivolto agli studenti del Liceo, ma anche alla cittadinanza, si svolgerà un reading di poesie e testimonianze tratte da “L’istruttoria” di Peter Weiss, poema drammatico che ricostruisce fedelmente tutte le fasi del Processo di Francoforte, celebratosi tra il 1963 e il 1965, contro un gruppo di aguzzini del campo di concentramento di Auschwitz. La lettura di questo testo, dal carattere fortemente rituale, è idonea a ricordare e tramandare il sacrificio di milioni di vittime innocenti. L’iniziativa si avvarrà anche del contributo del Maestro Francesco Greco, noto violinista, che con alcuni studenti del Liceo suonerà musiche tzigane e le colonne sonore di alcuni famosi film (La vita è bella). Inoltre nel mese di febbraio numerose classi visiteranno il Museo della Memoria e dell’Accoglienza di S. Maria al Bagnoì, mentre un gruppo di cinque studenti parteciperà al viaggio ad Auschwitz con il Treno della Memoria, organizzato dalla Regione Puglia e dall’Associazione “Terra del fuoco”. Al Liceo “Archita” il Progetto “Cultura della Memoria” è curato dalle proff.sse Loredana Flore e Adalgisa Villani, con la collaborazione della prof.ssa Francesca Poretti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche