22 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Settembre 2021 alle 14:59:00

Spettacolo

Arriva a Taranto la lunga notte dei ricercatori


TARANTO – Arriva anche nella Città dei Due Mari la notte dei ricercatori. Ad ospitare l’evento la Facoltà di Ingegneria. Si tratta di una “notte” all’insegna del dibattito scientifico, della partecipazione e del piacere di conoscersi per vivere una esperienza unica a contatto con il mondo della ricerca e dell’innovazione. Inizio oggi alle 15.30 (un bus dell’Amat che partirà dalla Concattedrale alle 15.30, gratuitamente, farà ritorno alle 23.30 ) e poi via ad una serie di iniziative fino alle ore 24 con attività culturali, e concerti. L’iniziativa è della Facoltà di Ingegneria di Taranto.

Stamattina il Convegno organizzato dall’Ordine dei Geometri della Provincia di Taranto, dal sottotitolo “Innovazione e ricerca per il nostro territorio” e che ben inquadra il senso e gli obiettivi delle attività che verranno presentate, sarà il preludio dell’intera giornata. L’organizzazione ha previsto la partecipazione attiva di tutte le Facoltà universitarie tarantine e di importanti aziende ed enti pubblici e privati, tra cui: Marcegaglia, Leica Geosystems, Vestas, Ilva, InnovaPuglia, FGM Sud Engineering, Sirio Marketing e Comunicazione, Scuola Edile, Ordine degli Ingegneri, Collegio dei Geometri, SSI, Alenia, Serveco, Rimafluid, Atomo, Banca Intesa, Italcementi, Ionica Impianti, Marina Militare, Autorità Portuale. Non mancherà il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Taranto e del Comune di Taranto. In programma una visita agli spazi allestiti accompagnati da 20 guide rappresentate per la speciale occasione da i studenti universitari del Polo Jonico. Uno spazio importante è riservato alla musica con concerti (in aula magna) e al teatro. Poi sessione in sala riunioni dedicata a presentazioni di aziende, enti, università. Alla ‘’Notte’’ parteciperanno due apittori, che allestiranno una mostra e realizzeranno dal vivo ritratti e ‘’caricature’’ e un gruppo di esperti in cultura giapponese che spiegheranno perché il Giappone è leader mondiale nella tecnologia pur avendo subito nella sua storia eventi catastrofici. A coordinare l’evento tarantino è la prof.ssa Domenica Costantino, interprete di un nuovo modello di sviluppo universitario .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche