31 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 31 Luglio 2021 alle 22:04:00

Spettacolo

Si ride con la coppia Uccio De Santis-Gianni Ciardo

Con lo spettacolo “Non tutti i ladri vengono per nuocere” di Dario Fo i due comici baresi tornano attesissimi su un palcoscenico tarantino


TALSANO – Tornano a calcare il palcoscenico tarantino Uccio De Santis e Gianni Ciardo, domani, martedì 13 maggio, di scena al Politeama Vinelli (in via Piranesi, 5) con la commedia tratta dal teatro comico di Dario Fo dal titolo “Non tutti i mali vengono per nuocere”

I due popolari mattatori baresi, protagonisti di innumerevoli serate a teatro, al cinema o in tv, in questo lavoro raccolgono le loro esperienze e le mettono al servizio del pubblico servendole con un cast di livello, considerando la popolarità degli altri attori di contorno: Atonella Genga, Caterina Firinu, Giusy Frallonardo e Piero De Lucia.

I tempi sono cambiati, rispetto agli anni ’60 di un’Italia bigotta e conservatrice, ma la trama resta sempre attuale: il ladro (Uccio De Santis) viene sorpreso a frugare in casa di un uomo (Gianni Ciardo), continuamente interrotto dalla telefonate di gelosia di sua moglie.

All’improvviso l’inquilino finito nel mirino del malfattore rientra in ca-sa. Insieme con lui, la sua amante.

I due, a quel punto, costringono il ladro a nascondersi per paura di essere scoperto. La loro paura è, in ogni caso, fondata: la moglie del padrone, infatti, anticipa il ritorno a casa.

Per evitare scenate e conseguenze irreparabili i due amanti, che nel frattempo hanno scoperto il ladro, costringono questi a farlo passare agli occhi della donna aggirata come il marito dell’amante del proprietario di casa.

Ma, attenzione: anche l’ultima arrivata non è esente da colpe. A sua volta, la donna, è reduce da un incontro col suo spasimante, che si scoprirà poi essere il marito dell’amante di suo marito.

In una situazione già compromessa, a completare il quadro di grande confusione, ecco l’entrata in scena della moglie del ladro, a completare una vicenda in cui tutti i coniugi sono traditi e amanti infedeli.

Per tutta la commedia, dunque, un sovrapporsi di scenate di gelosia, di constatazioni, senza che però nessuno ammmetta le proprie colpe. In questo contesto, ma anche durante tutto l’atto unico, emergono battute e sketch dei due attori protagonisti.

Sipario ore 21.

Posto unico numerato: costo biglietto in prevendita: euro 21,00; al botteghino euro 23,00.

Info: 346:7237093.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche