27 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Settembre 2021 alle 20:52:00

Spettacolo

Al Paisiello un omaggio a Beethoven


TARANTO – L’Istituto Superiore di Studi Musicali “Giovanni Paisiello” inaugura stasera la sua prima stagione musicale “Il Paisiello incontra la città”, con il concerto del duo formato dal violoncellista Andrea Agostinelli (nella foto) e dal pianista Monaldo Braconi, alle prese con alcuni fra i maggiori monumenti della letteratura classica, romantica e contemporanea. “Abbiamo aperto le porte della nostra sede – afferma il direttore del Paisiello e responsabile della stagione, Lorenzo Fico – per mostrare alla città cosa siamo e cosa sappiamo fare”.

In programma musiche di Beethoven – Sonata op.5 no2, Schumann – Fantasiestucke op.73, e Shostakovich – Sonata op. 40. Il concerto si terrà alle ore 20.00, con ingresso libero, a Palazzo D’Ayala Valva, in via Anfiteatro 11, una delle due sedi dell’Università della musica del territorio. Sarà possibile ammirare anche 7 tele della pittrice Claudia Liuzzi, originaria di Conversano, ma da molti anni residente a Milano, che, dopo aver esposto sia in Italia che all’estero, per la prima volta abbina la sua arte alla musica del conservatorio tarantino. L’arte che incontra l’arte, in tutte le sue forme. Al termine del concerto il Paisiello brinderà con tutti i suoi ospiti grazie al contributo di Feudi di San Marzano e di Caffè Italiano. Ingresso fissato per le ore 20. Inizio del concerto alle ore 20.15. L’Istituto Superiore di studi musicali “Giovanni Paisiello”, tra febbraio ed aprile, offrirà al territorio una stagione di concerti da camera. Sei gli appuntamenti in programma, che vedranno avvicendarsi sul palco del Salone di Palazzo d’Ayala, via Anfiteatro 11, docenti e studenti dell’Istituto, dei quali alcuni già diplomati e in carriera, altri in procinto di completare il loro corso di studi. Il Paisiello, università della musica del territorio, svolge le sue attività sia presso la sede di via Duomo che presso quella di via Anfiteatro. Al suo interno operano 70 docenti e 10 unità di segreteria. Gli studenti sono circa 600, tra quelli che frequentano i corsi tradizionali e gli studenti dei corsi superiori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche