16 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Aprile 2021 alle 15:43:58

Spettacolo

Ecco le “Immagini in cerca d’autore”


TARANTO – “Immagini in cerca d’autore” é il nome della mostra fotografica, nella quale saranno esposti sedici scatti di donne. Ognuno dei quali ispirato ad un libro. L’evento, che sarà inaugurato l’8 marzo, in occasione della Festa della donna, é stato organizzato dal Circolo fotografico “Il Castello” di Taranto, con il patrocino del Comune di Taranto, della Provincia e della Consigliera di Parità e si terrà presso la Galleria comunale del Castello Aragonese. In esposizione gli scatti di sedici fotografe, riunite nel gruppo “Donne senza volto”, sezione femminile del Circolo.

Filo conduttore della mostra sono proprio i libri. Ogni fotografa ha scelto, infatti, un libro a cui ispirare il proprio lavoro. La mostra, che sarà inaugurata giovedì alle 19, resterà aperta fino al 18 marzo con i seguenti orari: dal martedì al venerdì dalle 17 alle 20, e il sabato e la domenica dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 17 alle 20. Ecco le fotografe che esporranno le loro immagini. Claudia D’Alò, con una foto de” La fattoria degli animali” di Orwell; Debora Masciavé con “It” di King; Francesca Famà con “Cosa sognano i pesci rossi” di Venturino; Francesca Sebastio con “Il bacio della tarantola” di Bandini; Gemma Rossi con “ Uno stato di grazia – L’Alzheimer con i tuoi occhi” di Mezzadri; Giovanna Mariella con “il buio oltre la siepe” di Lee; Ilaria Morello con “Le confessioni di un codardo” di Bukowski; Laura Garofalo con “La geometria della pasta” di Hildebrand&kenedy; Marina Giannotti con “Non buttatevi giù” di Hornby; Miriam Putignano con “Se una notte d’inverno un viaggiatore” di Calvino; Rosa Cambara con “Mille splendidi soli” di Hosseini; Rossana Morgese con “Il piccolo principe” di De Saint-Exupèry; Saria Miccoli con “Il bambino con il pigiama a righe di Boybe; Simona Ceglie con “L’eleganza del riccio” di Barbery ; Titti Corvace con “La lettera scarlatta” di Hawthornee; Valeria Dimaggio con “Gomorra” di Saviano. Diversi dunque gli spunti sui quale riflettere, ammirando i sedici scatti in mostra al Castello. Copertine di libri viste e “catturate” con occhi e angolazioni diverse. Tutte rigorosamente al femminile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche