Spettacolo

Zaira, Miss prematura in tutto. E intanto serve al bar

Nata in Francia per caso, la tarantina prenota un’altra finale a Scalea e punta alla recitazione: vuole fare l’attrice


Bionda, occhi azzurri, 1,70 di altezza, fisico asciutto e ben curato. Sguardo dolce,  Zaira Pacifico, 17 anni da compiere, non ha grilli per la testa ma vuole scommettere su se stessa dando sostanza ai progetti: studiando e lavorando, innanzitutto.

Ed ecco che “La più bella d’Europa” (fascia conquistata di recente a Gioiosa Marea, Messina), la ritrovi in uno dei luoghi di ritrovo della città: il “Blanc”, in corso Italia. Già, Zaira tra un concorso e l’altro, una sfilata e una passerella lavora: ha cominciato, da stagista, al “Caffè Italiano”, ora è al Blanc, ben accolta da Nino e Davide e dai colleghi che con professionalità servono ai tavoli.

Sta per chiudere i suoi studi  in un istituto alberghiero, ma già pensa all’Università. Per fare cosa? “Recitazione”. Il suo sogno nel cassetto, più che fare la Miss, è diventare attrice. Ma intanto registra i primi successi nei concorsi di bellezza: la fascia conquistata a Gioiosa Marea e, a settembre, le finali de “La bella d’Italia”, dal 7 al 14 settembre a Scalea, in Calabria.

Ma a Zaira piacciono più i concorsi di bellezza o le sfilate di mopda, che pure effettua per importanti negozi locali?
“Quelle delle Miss sono competizioni, sfilando mi sento più libera, sciolta. Ma tanto io penso ad altro”. Al teatro o al cinema, magari, ma intanto è di una Miss che stiamo parlando. Di una ragazza che ha un suo idolo, Naomi Campbell, e un obiettivo: il concorso di Miss Italia. “Per ora, essendo minorenne, non posso parteciparvi, ma…”.

In molti si sono chiesti, vedendo la foto del trionfo al concorso “La più bella d’Europa”, come mai Zaira vestisse la scia francese. L’arcano è stato subito svelato. I genitori di Zaira, Mimmo Pacifico e Rosa Taurino, erano in vacanza a Lione e lì mamma Rosa ha avuto un’accelerata…: parto prematuro ed  ecco una bimba con gli occhi del mare. Il tempo di svezzare Zaira e la famiglia  (quattro figli in tutto) torna a Taranto. Zaira cresce, e bene, a 13 anni si  iscrive all’Agenzia Fashion Up di Giovanni Stellato, dove frequenta poi un corso di portamento. La sua carriera inizia prestissimo:  vincitrice di  numerosi titoli regionali, porta al suo attivo diverse sfilate di moda e  servizi fotografici, fino ad arrivare ad ottenere il primo prestigioso titolo –  a Gioiosa Marea – che l’ha vista primeggiare su oltre venti ragazze.

Fidanzata (il suo ragazzo, pure, non disdegna le sfilate), Zaira punta dritto  per la suia strada: lavoro e studio. E concorsi. “Credo e spero che ai giovani sia data, specie in una città come Taranto, alle prese con mille problemi, la possibilità di emergere. Il futuro siamo noi”.

Zaira, coccolata dai suoi amici del Blanc, tira dritto per la sua strada tra sogni e hobby: la lettura, la palestra, le sfilate. E chissà che un giorno, per dirla alla Marzullo, quei sogni non diventino realtà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche