Spettacolo

Miss Vanessa vola a Jesolo per difendere la bellezza di Taranto

Step by step verso la vittoria finale


Dopo essersi aggiudicata qualche giorno fa, a Monopoli, la fascia di “Miss Puglia 2014” Vanessa Malagnini, 24enne dagli splendidi tratti mediterranei, è già volata a Jesolo dove proverà ad arrivare in finale per vincere l’ambito titolo di “Miss Italia”.

“Non mi sono ancora resa conto completamente di quanto sta accadendo – ci ha confessato telefonicamente – Al concorso sono arrivata, come spesso accade, quasi per caso: vivo in Romagna e, via internet, ho compilato il modulo d’iscrizione per partecipare alle selezioni organizzate a Rimini. Ma il regolamento, in quanto pu-gliese, non mi consentiva di farlo. Spinta dagli organizzatori roma-gnoli e a soli quattro giorni dalla serata ho deciso, così, di concorrere nella mia terra. Ed eccomi qui”.

Cosa si aspetta da questa esperienza?
“La vivo con la consapevolezza che  l’avventura potrebbe terminare ancor prima della serata finale. Step by step, dunque.
Non nascondo che, a questo punto, c’è in me la speranza di vincere. Se così non fosse, non avrei accettato la sfida”.

La sua laurea in “Controllo di qualità dei prodotti per la salute” come si sposa con l’eventualità di intraprendere un percorso professionale legato, con molte probabilità, al mondo dello spettacolo o della moda?
“Ritengo la formazione molto importante: comunque vadano le cose, continuerò a studiare per concludere la specialistica (intendo iscrivermi al corso di laurea per diventare biotecnologo) e svolgere un dottorato, possibilmente all’estero. La fama, si sa, prima o poi passa. La cultura, invece, resta”.

Non teme che le luci della ribalta possano “distrarla” dalle sue attuali ambizioni?
“Non abbandonerò le mie idee: questa strada non sostituisce l’altra. Al massimo l’affianca. Se dovesse iniziare qualcosa che ritengo valga la pena di vivere, la vivrò senza dimenticare, però, le mie iniziali aspettative”.

Nel frattempo, confessa, “darà il giusto peso alla sua partecipazione al concorso”. A noi non resta che augurarle di coronare i sui sogni. Qualunque essi siano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche