11 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Aprile 2021 alle 17:10:34

Spettacolo

Lirica e piano con “Il Racconto dell’Opera”


TARANTO – Il quarto concerto della stagione concertistica “Il Paisiello incontra la Città”, dell’Istituto Superiore di Studi Musicali G.Paisiello, sarà “Il Racconto Dell’Opera”: concerto lirico, ma anche recital pianistico, che si terrà presso Palazzo D’Ayala Valva, in Via Anfiteatro 11, venerdì prossimo, 30 marzo 2012, alle ore 20.00. L’attenzione dei Maestri Lorenzo Fico e Giuseppe Grassi, responsabile e coordinatore della stagione, ha voluto sapientemente fermarsi anche sull’opera; nel concerto il maestro Dante Roberto (nella foto) racconterà al pianoforte l’opera attraverso la sapiente scrittura pianistica del più grande concertista del suo tempo, Franz Liszt.

Il concerto vedrà l’esibizione di Antonio Stragapede – baritono, Adele Lupo – mezzosoprano, Caterina Patrono – soprano, Federico Buttazzo – tenore, Dante Roberto– pianoforte. Il concerto sarà preceduto, alle ore19.00, dall’incontro “Le prospettive dell’Istituto Paisiello nel Sistema universitario ionico”, a cura del Comitato per la Qualità della Vita. Interverranno Carmine Carlucci, presidente del Comitato e Lorenzo Fico, direttore del Paisiello. Nell’occasione il Comitato per la Qualità della Vita consegnerà ai diplomati e laureati del Paisiello la pergamena “La nostra Università per il mio futuro”. Sempre nel corso della serata il Lions Club “Taranto Poseidon” donerà all’Istituto una panchetta per pianoforte, da utilizzare in sala concerti, con l’augurio che su di essa siedano Maestri di musica e nuovi talenti, per donare alla terra ionica stupende esecuzioni. Nel concerto si alternano momenti cantati a momenti suonati al pianoforte, ma la particolarità dello stesso è che le arie e i duetti, prima cantati, vengono poi replicati nella lettura che degli stessi fece Liszt. L’opera rappresentava nell’800 la musica più popolare, quella che il grande pubblico poteva canticchiare o anche fischiettare e non potè non coinvolgere Liszt, che faceva della comunicazione e del contatto col pubblico un ingrediente fondamentale della sua arte. Venerdì presiederà l’artista Claudia Liuzzi, presente nella stagione con l’esposizione di 7 tele che parlano delle sue radici più profonde, quelle dell’anima. Le tele sono un omaggio alla sua terra d’origine, in particolare con “ Granaio Azzurro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche