Spettacolo

Virtuosismi barocchi con Desjardins

Martedì alla Fondazione “Paolo Grassi”


MARTINA FRANCA – Approda, domani, nell’auditorium della Fondazione “Paolo Grassi” (in via Principe Umberto, 14), la nuova opera tra barocco e contemporaneo del compositore irpino Gianvincenzo Cresta, “Alle guerre d’amore”, presentata in Italia nell’ambito del festival internazionale “Anima mea” che l’ha prodotta e dopo l’esordio mondiale a Parigi, lo scorso maggio, con diretta su Radio France.

Diretta da Guido Balestracci – affiancato da Gioacchino De Padova ed Esmé de Vries – sul palco si esibirà l’ensemble “L’amoroso” con Christophe Desjardins, virtuoso della viola, protagonista principare sul palcoscenico.

Lo staordinario appuntamento è stato reso possibile grazie alla collaborazione della stessa Fondazione “Paolo Grassi” con l’associazione “Euterpe”.

Anche nella città del Festival della Valle d’Itria, dunque, sarà possibile ascoltare quest’inedito intreccio di poetiche musicali nuove ed antichissime.

Un dialogo intenso tra la scrittura di Cresta ed alcuni madrigali del Seicento italiano, alla cui poetica la partitura s’ispira generando una nuova creazione che avrà come punto di riferimento Desjardins.

Accanto al noto musicista, nell’esecuzione di questo concerto per viola solista, due soprani, consort di viole da gamba, tiorba e percussioni, sono attese alcune tra le più importanti personalità nell’ambito della musica antica in Europa: le cantanti Caroline Pelon e Raphaële Kennedy oltre, come si diceva, l’ensemble “L’amoroso”, formazione composta oltre che da un trio di viole da gamba, da Massimo Moscardo alla tiorba e Jöel Grare alle percussioni.

L’inizio dell’atteso concerto è previsto per le 19,30.

L’ingresso all’auditorium è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche