28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Settembre 2021 alle 21:49:00

Spettacolo

MarTa e MuDi, un week-end in due musei

Visite guidate, teatro virtuale e le opere di Giacomo Manzù. Domani apertura anche del “Diocesano” nella città vecchia


Si intensificano le aperture serali autunnali del Museo Nazionale  Archeologico di Taranto.

Questa sera, venerdì 31 ottobre, le collezioni del MarTa saranno visitabili fino alle 22 (chiusura biglietteria ore 21.30). Alle ore 20.15, come di consueto, è prevista una visita guidata gratuita a cura di archeologi della Soprintendenza (prenotazione telefonica al numero 099/4532112).  Ingresso a pagamento, riduzioni ed esoneri come da normativa.

Sabato 1 novembre, l’ingresso sarà possibile fino alle 21 (chiusura biglietteria, permanenza consentita nel Museo fino alle ore 21.30). L’apertura prolungata rientra nel programma Open Days promosso dall’Agenzia Regionale Puglia Promozione in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia. Le visite guidate gratuite sono fissate per le 18.30 e 20 (prenotazione telefonica al numero 099/4538639). Durante l’apertura del sabato sarà fruibile anche il Teatro virtuale. Ingresso gratuito dalle ore 18.00 alle ore 21.00.

Si ricorda inoltre che domenica 2 novembre, prima domenica del mese, come da disposizioni normative, l’ingresso al MarTa è gratuito per tutti, senza limitazioni di età dalle ore 8.30 alle 19.30 (ingresso consentito fino alle 19).

Ancora per tutto il mese di novembre il percorso museale sarà arricchito dalla presenza delle opere scultoree e pittoriche di Giacomo Manzù, uno degli artisti più rilevanti del secolo scorso.

Anche il MuDi, dopo il successo estivo, aderisce anche quest’inverno alla manifestazione Puglia Open Days. Sarà possibile visitare gratuitamente il museo diocesano sabato pomeriggio, dalle 18 alle 21, nelle seguenti date: 1 novembre, 6 e 27 dicembre e 3 gennaio 2015.

La visita guidata gratuita avrà inizio alle 19 ed è gradita prenotazione. Per informazioni e prenotazioni:333.5661281- 0994716003.

Il Mudi è allestito nella rinnovata struttura dell’ex Seminario Arcivescovile di Taranto, nel cuore del Borgo antico ed accanto alla Cattedrale. La particolare struttura dell’edificio, un blocco a corte chiuso su quattro lati, potrà condurre il visitatore a seguire un percorso con una duplice lettura: la conoscenza del contenitore, l’architettura e gli usi del Seminario, e del contenuto, il Museo Diocesano. Organizzato su quattro livelli, espone oltre 300 opere che vi accompagneranno nella storia religiosa ed ecclesiastica della provincia di Taranto dal VII al XX secolo, fra arredi sacri, reliquie, sculture e dipinti di eccezionale valore culturale come l’Assunzione della Vergine attribuito a Domenico Carella o il pregevole Ecce Homo di Paolo De Matteis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche