10 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 10 Maggio 2021 alle 07:32:34

Spettacolo

Commedia e teatro musicale nel Don Giovanni di Guarino

Lo spettacolo s’ispira al personaggio sovversivo e amorale


Per la rassegna 2014/2015 del rinnovato centro di ascolto “Tarentum” giovedì, 6 novembre ed in replica venerdì 7, sul palco dell’auditorium in via Regina Elena nr. 122 andrà in scena “Don Giovanni e le maschere dell’amore”, lavoro inserito nell’ambito del segmento “Fuorimenù” del nuovo cartellone invernale.

Scritto e diretto dal tarantino Gabriele Guarino, lo spettacolo che vedrà protagonista la compagnia romana “La bottega dei comici” è basato sulla convivenza tra volto e maschera. Commedia dell’arte e teatro musicale. Coscienza ed azione, come capovolgimento del rapporto tra natura e cultura. Il tutto ispirandosi a quello che, senza ombra di dubbio, può essere considerato il personaggio più sovversivo della storia della letteratura teatrale e musicale.

Guarino pone l’accento sulla necessità di far rinascere oggi Don Giovanni, ereditando il suo principio innovatore, carnevalesco, di rovesciatore della morale e della convenzione culturale corrente, ma tradendo il mito dell’empio punito, rovesciandone a sua volta il significato. Tale necessità, secondo il regista, nasce dal bisogno di creare un paladino dell’anti-morale. Un’anima inquieta e ribelle nei confronti di ogni regola. Un’anima impossibilitata ad aderire a qualsivoglia maschera.

La drammaturgia segue le procedure degli antichi spettacoli dei comici, miscelando materiali differenti e liberando, di conseguenza, la vicenda dal suo contesto storico.
Sipario ore 20,30. Info: 331:15-55423.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche