23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 21:06:00

Spettacolo

La magia dei Queen in Villa


TARANTO – Quarant’anni fa, nell’ormai lontano 1972, iniziava la storia di un gruppo rock destinato a diventare leggenda: i Queen. Venti anni dopo, il 20 aprile del 1992, al Wembley Stadium di Londra si celebrava il “Freddie Mercury tribute”, il concerto in memoria dell’istrionico cantante prematuramente scomparso cinque mesi prima, un evento seguito in televisione in tutto il mondo da oltre un miliardo di persone. In mezzo venti anni di successi, una carriera trionfale con milioni di fan in tutto il mondo. Piero Romano, direttore artistico dell’Orchestra Ico della Magna Grecia, ha spiegato che “in occasione dei quarantennale dei Queen, e del ventennale del loro più famoso e commovente concerto, abbiamo voluto rendere un tributo a questo straordinario gruppo rock con un concerto nel quale saranno riproposti, in una innovativa versione sinfonico-corale, alcuni dei loro successi, autentici capolavori che rimarranno nella storia della musica”.

Da questa idea nasce “Symphonic Queen”, il prossimo appuntamento della XX Stagione Concertistica “Eventi musicali” di Taranto dell’Orchestra Ico della Magna Grecia, che si terrà giovedì prossimo, 3 maggio, all’aperto nella suggestiva cornice della Arena Villa Peripato di Taranto. “Da sempre i Queen mi hanno affascinato – ha poi detto Piero Romano – perché hanno rappresentato il modello di ogni organico musicale: sono stati eclettici, capaci di attingere ai più svariati generi musicali, elaborando altresì uno stile e un sound originale, e allo stesso tempo potenti e perfettamente amalgamati”. I successi dei Queen, il gruppo più operistico della storia del rock, saranno riproposti, in chiave sinfonico-corale, in un concerto “monumentale: sul palco della Villa Peripato ci saranno gli oltre cento artisti del Coro Lirico di Puglia e Basilicata e dell’Orchestra ICO della Magna Grecia, diretta da Piero Romano, che sarà affiancata da una sezione ritmica composta da Salvatore Destratis alla chitarra elettrica, Luca Alemanno al basso e Francesco Lomagistro alla batteria. Per riportare in vita la “voce” di Freddie Mercury in questo straordinario concerto è stato scelto un artista particolarmente eclettico: Michelangelo Carbonara (nella foto). Talentuoso pianista classico, specializzato in compositori come Mozart, Schubert e Ravel, dei quali ha inciso numerosi Cd, grazie alla sua potente voce spesso di concede digressioni in altri generi musicali, in particolare “trasformandosi “ in un cantante rock. Il programma prevede alcuni dei tantissimi successi dei Queen, tra i quali Under pressure, Another one bites the dust, Bohemian rhapsody, The show must go on, Radio ga ga, Innuendo e Who wants to live forever.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche