23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 15:34:41

Spettacolo

Prima volta senza sindaco

TARANTO – Continuano i solenni festeggiamenti organizzati in città in onore di San Cataldo, quest’anno in contemporanea con l’elezione del nuovo sindaco di Taranto. Se stasera dalle urne nessuno degli 11 candidati dovesse essere eletto al primo turno, sarebbe la prima volta, almeno a memoria, che alla festa non parteciperà un primo cittadino nel pieno delle sue funzioni. In questo caso, sarebbe il sindaco uscente, Ippazio Stefàno, ad accogliere la statua del Santo, già a partire da domani, con la processione a mare.

PRENDE VITA L’ORGANO DEL CAPPELLONE

Ieri sera, in cattedrale, é stato inaugurato l’antico organo del Cappellone di San Cataldo. Si tratta di un pregevole strumento settecentesco il cui restauro è stato ultimato in tempi recenti da Francesco Zanin. L’organo (nella foto dello studio Renato Ingenito) porta la data del 1793 ed ha la tipica fattura meridionale del periodo del Regno di Napoli. Nel concerto inaugurale si sono esibiti il maestro Domenico Tagliente all’organo, Antonio Carretta alla tromba e il mezzosoprano Annarita Garganese.

STASERA LA RIEVOCAZIONE DELLA SCOPERTA DELLE SPOGLIE DEL SANTO

Stasera spazio a “Cataldus”, la rievocazione storica della scoperta delle spoglie del Santo, alle 20 al Chiostro di Santa Chiara, in piazza Duomo. Si tratta della 2° edizione dell’affascinante rievocazione del rinvenimento dei resti mortali di San Cataldo che la tradizione colloca nell’anno 1071. La manifestazione è organizzata dall’Associazione “La bottega delle Idee” e dall’Associazione Storico Culturale “I Cavalieri de li terre tarantine”, che operano da più di un quinquennio a favore delle tradizioni, della storia e della cultura del nostro territorio. Ci sarà inoltre la collaborazione dell’Associazione “Milites Friderici II” di Oria. Le reliquie verranno portate in processione sotto l’altare maggiore della Cattedrale da popolani, nobili e milizie del tempo che sfileranno tra due ali di folla.

I SINDACI DEI COMUNI DELL’ARCIDIOCESI

Alla Rievocazione storica parteciperanno con i propri gonfaloni, i Comuni della provincia facenti parte dell’Arcidiocesi di Taranto, esprimendo così un chiaro significato d’adesione e solidarietà dell’intera comunità diocesana.

LA PROCESSIONE A MARE

Domani la processione a mare della statua del Santo Patrono. L’evento inizierà intorno alle 19, con l’imbarco della statua sulla nave Cheradi della Marina Militare. Lo sbarco é alla Discesa vasto, con la processione verso la Cattedrale. La Fanfara della Marina effettuerà un servizio musicale in prossimità del Monumento al marinaio, in attesa del passaggio della Statua. Al passaggio del canale Navigabile del Castello Aragonese, ci sarà la tradizionale fiaccolata di giochi pirotecnici. Mons. Santoro impartirà la benedizione al mare, alle navi ed alle barche dei pescatori.

PONTE GIREVOLE APERTO MARTEDì

Nell’ambito delle celebrazioni in onore di San Cataldo, domani, 8 maggio, sono previste le seguenti aperture straordinarie del ponte girevole: dalle ore 00.20 alle 04 per l’esecuzione di lavori di manutenzione; alle 20.30 circa per consentire il transito della processione a mare.

ALL’ARCIVESCOVO IL PREMIO “ANELLO DI SAN CATALDO”

Promossa dalla Cisl e dall’Adiconsum, si terrà mercoledì 9 maggio la quinta edizione di consegna del premio “Anello di S. Cataldo” nel corso di una suggestiva cerimonia presso il Grand Hotel Mercure-Delfino. Ecco il programma. Alle 12 aprirà i lavori Daniela Fumarola, segretario generale della Cisl di Taranto. Seguirà l’illustrazione delle motivazioni del premio “Anello di S. Cataldo” da parte di Antonio Bosco, Segretario Generale Adiconsum Taranto. Poi la consegna dell’“Anello di S. Cataldo” 2012 a mons. Filippo Santoro, arcivescovo di Taranto “per la paterna sollecitudine manifestata fin dai primi momenti del suo arrivo nella nostra comunità e confermata dalla sua forte, immediata sintonia con le speranze e le attese di futuro della Città e del suo territorio!”. Interverrà, inoltre, Pietro Giordano segretario Adiconsum.

CATALDUS D’ARGENTO

Mercoledì alle 20.30, al Palazzo Arcivescovile, si terrà la consegna dei premi “Cataldus d’Argento”, con a seguire il concerto di Francesco Greco Ensemble. Giovedì dalle 11, invece, in piazza Garibaldi, si terrà la XV Giornata Cataldiana della Scuola.

SUONANO I NOTTETEMPO

Giovedì 10 maggio farà tappa alle 21 in piazza Garibaldi, nell’ambito dei festeggiamenti in onore di San Cataldo, il tour dei Notte Tempo “Gente del Sud”. Tammurriate, tarantelle e classici da ballare e ascoltare della musica partenopea e pugliese, questa è la sintesi di uno spettacolo lungo una interminabile serata. Sette elementi per uno spettacolo capace di alternare momenti di pura animazione ad interpretazioni straordinarie. La band, oltre allo spettacolo “Gente del Sud”, per il terzo anno consecutivo porta in giro per l’Italia il fortunato spettacolo “Tutticonnessi”. Otto anni di intensa attività scanditi da tantissimi concerti, da diversi spettacoli tenuti con cabarettisti noti al grande pubblico, numerose apparizioni sul piccolo schermo, iniziative sociali e benefiche, due album all’attivo “Comme nu babà” e “Napule Napule”, queste sono le credenziali dei Notte Tempo. Una delle novità del 2012 è rappresentata dalla “casa multimediale” della band. Questi i componenti: Nico Illiano (voce), Angelo Scarci (chitarra elettrica), Carlo Rossi (batteria), Roberto Andrisani (basso), Emanuele De Vittorio (mandolino e percussioni), Andrea Cianca (chitarra classica) e Mario Manuel Rossi (tastiere).

IL CATALDIANUM A COSIMO FONSECA

“L’assegnazione del Cataldianum a Cosimo Damiano Fonseca, Accademico dei Lincei, non solo vuole significare l’impegno per i giovani ad emulare quanti, come gli Accademici di terra Jonica, hanno dato lustro a Taranto e al Paese, ma anche la urgente necessità che i giovani possano a Taranto formarsi a livelli di eccellenza per poter contribuire attraverso la cultura alla rinascita socio – economica del territorio”. E’ quanto sostenne Carmine Carlucci, presidente del Comitato per la Qualità della Vita. Il Cqv fa appello al Magnifico Rettore Petrocelli affinché non solo si adoperi per confermare i corsi di laurea operanti su Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche