20 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Settembre 2021 alle 17:50:00

Spettacolo

Orfeo: la comicità si tinge di rosa

Questa sera l’appuntamento con lo spettacolo “Sono nata il ventitrè ”


Sold out, come prevedibile, per Teresa Mannino ed il suo divertente spettacolo, questa sera di scena all’Orfeo (in via Pitagora) per il cartellone messo a punto da Renato Forte per l’edizione 2014/2015 della stagione teatrale.

L’amore, la vita, il tradimento, gli uomini e le donne, la passione per la conoscenza e per la propria terra sono solo alcuni degli argomenti che la popolare attrice – anche autrice del testo – propone nel suo monologo dal titolo “Sono nata il ventitré”. Spettacolo che altro non è se non una sorta di  specchio dei suoi pensieri.

Durante la performance l’artista siciliana racconta la sua infanzia, l’ambiente protettivo nel quale è cresciuta – quello degli anni ‘70 – oltre ai vari mutamenti dell’ultimo periodo. Sempre, però, dal suo punto di vista.

Tra i racconti c’è quello di Penelope, della vicina di casa. Le protagoniste, in ogni caso, sono quasi sempre loro: le donne. Quelle del passato alle quali la Mannino si rifà per dare consigli – o consolare – le amiche con problemi di cuore.

“Ho voglia di raccontarmi – ha affermato parlando del lavoro – Voglio far conoscere al pubblico che mi segue la mia vita, com’ero, come sono cresciuta e come è cambiato il mondo intorno a me. Sono diventata quella che sono passando attraverso momenti difficili che mi hanno fatto crescere. Ecco, voglio raccontare i miei traumi. Ad esempio che ero la terza figlia e che quando toccava a me fare il bagno, l’acqua non c’era più. Un classico. E poi voglio parlare dei calciatori di ieri e di oggi e del rapporto genitori figli”.
In “Sono nata il ventitré” viene fuori tutta la simpatia dell’artista siciliana, nata a Palermo. Comica sì, ma anche cabarettista, attrice e conduttrice televisiva.

Sul palco la Mannino fa sorridere subito. Cattura l’attenzione della platea anche grazie alla sua fisicità: alta, magra e dinoccolata, con un grande sorriso ed occhi scintillanti, potrebbe essere associata ad un fumetto.

Resa famosa da Zelig e da alcuni spot televisivi, durante il suo percorso professionale si è cimentata a teatro, in radio, al cinema ed in televisione. Risate e buon umore con lei sono assicurate.

Sipario ore 21.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche