x

23 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 22 Maggio 2022 alle 22:57:00

Spettacolo

#inmusica: concerto per piano e violoncello al “Tarentum”

Sul palco salgono Ludovica e Vincenzo Rana


Concerto per violoncello e pianoforte sabato, 28 febbraio, all’auditorium Tarentum, il centro di ascolto e culturale in via Regina Elena nr. 122.

A dare vita al nuovo appuntamento con la rassegna concertistica organizzata dallo stesso Tarentum in collaborazione con l’Istituto superiore musicale “Giovanni Paisiello”, saranno due musicisti d’eccezione: la violoncellista Ludovica Rana ed i pianista Vincenzo Rana.

“#inmusica” è il titolo del concerto il cui programma prevede l’esecuzione di musiche di L. Van Beethoveen (Sonata Op.No.3), G. Cassadò (Suite per violoncello, Solo, I movimento) e J. Brahms (Sonata Op.38 No.1)

Diciannovenne, Ludovica Rana ha ereditato la passione per la musica dai suoi genitori, entrambi musicisti, che l’hanno seguita durante il percorso di studio da lei cominciato a soli quattro anni. 

Nonostante la giovane età, si è già imposta in prestigiosi concorsi come la 30^ rassegna nazionale d’archi “Mario Benvenuti” di Vittorio Veneto, nel 2010, ricevendo una borsa di studio e il premio “The note zagreb” al IX concorso internazionale per giovani violoncellisti “Antonio Janigro”, in Croazia, nel 2012.  All’attività solistica affianca quella cameristica che l’ha portata a numerose collaborazioni, tra le quali quelle con Francesco Libetta nel Carnevale degli animali, con Marcello Panni nell’esecuzione di sue composizioni e l’Accademia dei Cameristi di Bari.

Destinataria per tre anni consecutivi della borsa di studio intitolata a Francesco Caramia, è stata individuata dalla Fondazione “Paolo Grassi” di Martina Franca per la formazione di un quartetto dedicato a Gioconda De Vito, con il quale si è esibita in numerosi concerti per la Fondazione e per il 38° e 39° Festival della Valle D’Itria, oltre che in una conferenza-concerto sul quartetto “Le dissonanze” di Mozart tenuta da Sandro Cappelletto.

Da oltre vent’anni Vincenzo Rana, dal canto suo, è una presenza costante nel campo della lirica come collaboratore al pianoforte nei concerti di artisti del calibro di Katia Ricciarelli, Nicola Martinucci, Andrea Bocelli e G. Sabbatini.

Storiche le sue tournée in Egitto e in Francia; ha curato la revisione della partitura del 1777 di un lavoro di G. Insanguine per il Conservatorio “N. Rota” di Monopoli e sempre nell’ambito del repertorio vocale, ha inciso un cd Ricordo di musicisti pugliesi e diverse “Petite messe solennelle” di Rossini. Ha collaborato con l’Accademia di Arte Lirica di Osimo.

Attualmente è docente di spartito all’Accademia del Belcanto, presso la Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca.

Sipario 21. Costo del biglietto: euro 8 (intero); euro 6 (ridotto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche