Le riprese

Si gira a Taranto “Love without borders”

Primo ciak del film di Claudio Basi

Spettacolo
Taranto martedì 25 febbraio 2014
di La Redazione
La prima scena del film Love without borders
La prima scena del film Love without borders © n.c.

“Ciak, si gira”: sono iniziate ieri le riprese del film del regista barese Claudio Basi dal titolo “Love without borders”, così come annunciato lo scorso dicembre durante la presentazione del suo cortometraggio.

Molti i volti noti nel mondo del cinema che fanno parte del casti scelto da Basi, tra cui Giovanni Di Lonardo, Grazia Vozza, Franco Secondo, Martino Meuli, Benedetto Messia, Silvia Albarella, Juan Fernando Agrosi, Maria Palombella.

Il film sarà proiettato, in anteprima, al prossimo Festival del cinema di Venezia e, successivamente, nelle principali sale italiane.
Prodotto dalla “Associazione di arte cinematografica Federico Fellini”, sarà distribuito dalla “Maxafilm”.

Claudio Basi, lo ricordiamo, già nel 2011 realizza il suo primo cortometraggio, “Uno scherzo criminale”, pellicola cui storia è incentrata sulla figura di una giovane ragazza alla quale viene sottratto del credito dalla carta di credito da un suo stesso compagno di classe.
L’anno successivo, il giovane regista annuncia di voler realizzare “Ricordo” con Libero Bungaro, Serena Guida, Daniele Ippolito, un nuovo corto in stile Muccino, che lo vede sia ideatore del soggetto che della sceneggiatura.

Il nuovo progetto, prodotto come quello attuale dalla “Associazione di arte cinematografica Federico Fellini” e co-prodotto da “Artemika studio”, vanta di avere nel cast tecnico il direttore della fotografia Vito Donadei e il direttore tecnico luci artistico, Fabio Titoto.
Tarantino, Giovanni Di Lonardo - il protagonista del film - ha molteplici e variegate esperienze professionali in ambito teatrale, italiano ed europeo. Quest’anno tappa importante del suo percorso artistico è stato l’incontro con l’Odin Teatret di Eugenio Barba a Holstebro (Danimarca), dove ha lavorato con i Jasonites (gruppo residenziale all’Odin), Deborah Hunt, famosa e straordinaria professionista della costruzione e uso di maschere e burattini di ogni tipo e Julia Varley. Collabora all’interno di un gruppo internazionale di artisti ad alcune perfomance-baratto in Danimarca e a parate ad Holstebro per diversi eventi.

Lascia il tuo commento
commenti