13 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Giugno 2021 alle 08:02:35

Spettacolo

Chitarra: 400 anni di storia in musica

Il 29 marzo prende il via la rassegna che omaggia lo straordinario strumento


Si è tenuta la presentazione di “Spaziochitarra”, la prima rassegna concertistica dedicata allo straordinario strumento musicale, organizzata dallo spazio di ascolto e culturale “Tarentum”,  in collaborazione con l’associazione jonica della chitarra.

L’evento arriva in occasione dei 400 anni di storia della chitarra. Anni che verranno “ricordati” attraverso i quattro appuntamenti in cartellone.

“L’auditorium Tarentum, quest’anno, è in fase di sperimentazione – ha dichiarato ai giornalisti presenti Riccardo Rossano, direttore artistico dell’auditorium – perchè, com’è noto, è un teatro storico di Taranto. Il più antico dopo l’Orfeo, ma che ha avuto una pausa lunga diciotto anni. Un periodo troppo lungo di chiusura per un teatro e che, tra l’altro, può determinare la perdita dell’affezione del pubblico. Ma anche perchè, nel frattempo, è inevitabile che mutino i gusti musicali e teatrali.

Non vi sono dubbi, dunque, sul fatto che siamo in una fase di ricrescita  e di sperimentazione che ci darà l’opportunità di metterci al passo con le tendenze artistiche del momento. E di capire quali sono le esigenze della collettività. Di cercare l’identità del teatro. La nostra identità, invece, è ben chiara. In una bella intervista – ha concluso Rossano – Umberto Andorri ha ricordato il pensiero di Benaldo Bertolucci che affermava che per attrarre il pubblico, bisogna desiderarlo come in un rapporto amoroso. Ecco: noi il pubblico lo desideriamo. E durante questa fase di crescita e sperimentazione, comprenderemo quali devono essere i reciproci interessi e sintonie”.

Quattro, come si accennava, gli appuntamenti previsti, il primo dei quali è fissato per domenica, 29 marzo; l’ultimo per il 7 giugno. Oltre alla chitarra, molteplici altri strumenti musicali, rari ed antichi, saranno protagonisti di ogni evento: dalla tiorba alla chiatarra barocca.

La rassegna è stata pensata anche per i giovani: la chitarra, si sa, è uno strumento amato in tutto in mondo e che vanta consensi fra un pubblico vastissimo di appassionati. Giovane anche la politica del costo del biglietto: 7 euro; in abbonamento, 20 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche