18 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Settembre 2021 alle 21:26:00

Spettacolo

La buona novella: Cristicchi interpreta Fabrizio De Andrè

Al Teatro Orfeo la versione per orchestra sinfonica e coro


In prima assoluta mercoledì, 1 aprile, all’Orfeo (in via Pitagora), per il cartellone del “Mysterium Festival 2015” approda, a Taranto, Simone Cristicchi ne “La buona novella” di Fabrizio De André, eseguita in versione per orchestra sinfonica e coro.

Consacrato dalla critica come l’artista italiano contemporaneo più completo e capace di coniugare teatro civile e musica, nell’occasione il “cantattore” sarà accompagnato dall’Orchestra Ico Magna Grecia e dal coro “Archita” diretti da Valter Sivilotti, il musicista che ha composto la partitura di questa nuova versione sinfonica del capolavoro del cantautore genovese.

Nata da un’idea di Valter Sivilotti e Giuseppe Tirelli, con testi di don Andrea Gallo e don Pierluigi Di Piazza, “La buona novella” di Cristicchi ha anche ottenuto il patrocinio morale della Fondazione “De André” Onlus di Milano.

L’impianto musicale di base è quello del lavoro discografico di De André, al quale è stata aggiunta la canzone “Gesù” da lui stesso cantata prima ancora di incidere l’opera.
Sul palco Cristicchi reciterà anche un inedito monologo, drammatico ed ironico allo stesso tempo, in cui “fantastica” il ritorno sulla terra di Gesù, facendogli vivere la stessa Via Crucis degli “ultimi” di oggi: considerato “clandestino”, Cristo sarà prima inviato in un centro di identificazione ed espulsione, finirà poi in carcere e, infine, tra i clochard in una stazione.

É questa la denuncia forte dell’artista nei confronti di una società sempre più lontana dal messaggio evangelico. Un monologo, quello recitato, che presenterà una figura nuova ed innovativa del Nazareno. Tra l’altro, quarantacinque anni fa, anche nel suo concept album “La buona novella” De Andrè fece emergere, partendo dalla lettura dei Vangeli apocrifi, la vocazione umana e terrena, quindi provocatoria e rivoluzionaria, della figura storica di Gesù.

Organizzato dal Comune di Taranto e dalla Curia Arcivescovile di Taranto, in partenariato con Regione Puglia e Confindustria Taranto, e con il coordinamento dell’Orchestra ICO Magna Grecia di Taranto e Matera, il “Mysterium Festival” nasce e si realizza grazie ad uno sforzo corale da parte di altri “attori” istituzionali e privati del territorio tarantino, uniti dall’idea di dare vita ad una manifestazione articolata ricca di spunti artistici e culturali. Un evento, in definitiva, in grado di creare una cornice capace di  impreziosire – se possibile – ulteriormente i Riti della Settimana Santa.

L’inizio del concerto è previsto per le 21. Per maggiori informazioni e prevendite biglietti è possibile rivolgersi alle segreterie dell’Ico tarantina in via Tirrenia nr. 4 (tel. 099:7304422) e in via Giovinazzi nr. 28 (cell. 345:8004520), oppure a Basile Strumenti Musicali, in via Matteotti nr. 14 Taranto (tel. 099 4526853).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche