x

21 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 21 Maggio 2022 alle 00:12:00

Spettacolo

Emozioni in musica con Ron

Si rinnova il matrimonio artistico tra l’Ico tarantina ed il cantautore pavese


FASANO – Si rinnova il matrimonio artistico tra il cantautore Ron, al secolo Rosalino Cellammare, e l’Orchestra Ico Magna Grecia: ad officiare il rito sarà ancora una volta Antonio Palazzo, il raffinato musicista che ha curato gli arrangiamenti delle canzoni in programma e che, inoltre, dal podio dirigerà questo concerto.

L’appuntamento è fissato per lunedi, 22 giugno, in piazza Ciaia: nel Comune della provincia brindisina l’inconfondibile voce di Ron sarà protagonista assoluta. Lui, cantautore fra i più apprezzati della musica italiana, riproporrà le canzoni della sua carriera ultra quarantennale, accompagnato dalla violoncellista Giovanna Famulari e dall’Orchestra Magna Grecia, dirette dal Maestro Antonio Palazzo. Questo attesissimo concerto concluderà in grande stile la Festa Patronale della Città di Fasano.

La canzone d’autore di Ron, dunque, in questa occasione incontra nuovamente Ico tarantina con la quale ha già cantato in diverse occasioni.

Quello a Fasano è, senza ombra di dubbio, un appuntamento impedibile per gli amanti della grande canzone d’autore italiana.

Nel repertorio il meglio della sua vasta discografia: da “Una città per cantare” a “Joe temerario”, da “Piazza grande” a “Il gigante e la bambina”, solo per citare alcuni titoli.
Di origini pugliesi (il padre proviene da Trani), Rosalino  inizia la sua carriera partecipando ad alcuni concorsi. Il primo anche di un certo spessore: la quarta edizione della Fiera della Canzone Italiana di Milano (organizzata dal maestro Angelo Camis nel 1967).

A notarlo proprio durante una sua esibizione in uno di questi concorsi (“24 mila baci” la canzone che interpretava in quella occasione) di Adriano Celentano) è un talent-scout della Rca Italiana. E’ in quel momento che inizia l’ascesa: a Roma, accompagnato dal padre,  firma il contratto per la It di Vincenzo Micocci, distribuita dalla Rca.

L’ingresso è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche